Regolamentazione FCA

ActivTrades PLC è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority (FCA), l’ente normativo britannico per i servizi finanziari (FRN 434413) e aderisce al Financial Services Compensation Scheme (FSCS), il Programma di risarcimento per i servizi finanziari. In ottemperanza a quanto disposto dalla regolamentazione della Financial Conduct Authority ActivTrades PLC implementa quanto segue:

Trattamento corretto e trasparente della propria clientela (Treating Customers Fairly, TCF)

Secondo quanto disposto dalle norme della FCA, le imprese devono essere in grado di dimostrare di comunicare costantemente risultati corretti e trasparenti alla propria clientela e che l’alta direzione si assume le dovute responsabilità per garantire che l’impresa in questione e il relativo personale a tutti i livelli comunichino alla clientela risultati pertinenti alla loro attività attraverso la promozione di una cultura adeguata. La FCA si attende che le imprese:

  • dimostrino che l’alta direzione abbia instillato una cultura all’interno dell’impresa per la quale il personale comprenda chiaramente cosa significa trattamento corretto e trasparente della clientela, in cui l’alta direzione si aspetti dal proprio personale il raggiungimento costante di tale obiettivo, e in cui le imprese identifichino tempestivamente (un numero relativamente basso di) errori, pongano rimedio a eventuali questioni e ne traggano gli opportuni insegnamenti;
  • misurino adeguatamente e accuratamente la performance rispetto a tutte le questioni in materia di correttezza e trasparenza nei confronti della clientela che rivestono un’importanza significativa per la loro attività, e che agiscano sulla base dei risultati;
  • dimostrino, attraverso tali misure, di comunicare risultati corretti e trasparenti;
  • non commettano gravi inadempienze, indipendentemente dal fatto che queste risultino dalle informazioni di gestione (management information, MI) o la FCA ne abbia diretta conoscenza, anche con riferimento ai settori di particolare interesse ai fini della regolamentazione riportati in precedenza.

ActivTrades PLC si propone di trattare la propria clientela in modo corretto e trasparente. I nostri clienti ricevono informazioni chiare ed esatte su prodotti e servizi offerti, e sono mantenuti informati prima, durante e dopo ogni singola transazione. Ci assicuriamo che il livello dei prodotti e delle performance del nostro servizio incontri, per quanto sia ragionevolmente possibile, le aspettative della nostra clientela. Ci assicuriamo inoltre che non ci sia alcuna barriera per i nostri clienti ad esprimere le loro richieste, preoccupazioni e reclami e ci impegniamo nell’essere reattivi in tali circostanze.

Segregazione dei fondi dei clienti

Come impresa regolamentata, ActivTrades deve attenersi a tutti i principi di condotta dettati dalla FCA. In riferimento al patrimonio del cliente, il principio 10 enuncia che “un’impresa deve avere adeguati sistemi di protezione del patrimonio dei clienti quando ne è responsabile”. In caso di insolvenza della società, i fondi dei clienti sono protetti poiché sono custoditi in conti segregati e, in ragione di ciò, sono separati dai capitali societari di ActivTrades.
Il “Clients Assets Sourcebook” (CASS), del Manuale FCA, determina le regole per detenere il patrimonio del cliente. Queste includono requisiti organizzativi, metodologie di segregazione, registrazioni, riconciliazioni e riconoscimenti di fiducia.Oltre alla protezione del patrimonio dei clienti, i nostri trader sono anche protetti dal Programma di risarcimento per i servizi finanziari (Financial Services Compensation Scheme – FSCS). Esso costituisce un fondo di ultima istanza per i clienti delle imprese di servizi finanziari al quale si ricorre in caso di fallimento per un valore massimo di 85.000£ per persona. La possibilità di avvalersi del Financial Services Compensation Scheme dipende dalla natura e dallo stato della richiesta.

Assicurazione Clienti (Client Assurance)

Nell’interesse dei nostri clienti, ActivTrades ha richiesto alla società di servizi professionali PricewaterhouseCoopers (PwC) di redigere un Rapporto Di Assicurazione Indipendente sull’affidabilità delle nostre procedure interne di trattamento dei fondi dei clienti. Activtrades ambisce ad andare oltre i requisiti minimi di regolamentazione ponendosi tra i leader nel nostro settore, fornendo ai nostri clienti uno spazio ancora più sicuro e trasparente e aumentando la loro protezione oltre i requisiti minimi stabiliti dal nostro regolatore, la FCA.

Valutazione interna sull’adeguatezza del capitale (ICAAP)

L’Accordo di Basilea è stato recepito nell’Unione europea tramite la direttiva sui requisiti patrimoniali (Capital Requirements Directive, CRD), che è stata creata per garantire la solidità finanziaria degli istituti di credito (banche e società di credito edilizio) e di alcune imprese d’investimento. La CRD è entrata in vigore il 1°gennaio 2007 e l’applicazione degli approcci avanzati è divenuta obbligatoria per le imprese a partire dal 1° gennaio 2008.

Il quadro della CRD è stato revisionato dall’introduzione dell’Accordo di Basilea 2, pubblicato inizialmente nel giugno del 2004. Il quadro dell’Accordo di Basilea 2 ha introdotto il concetto dei tre “Pilastri”. Il 1° Pilastro definisce i requisiti patrimoniali minimi che le imprese dovranno soddisfare per far fronte al rischio di credito, di mercato e operativo. Ai sensi del 2° Pilastro, imprese e supervisori dovranno valutare se un’impresa debba apportare un patrimonio supplementare per far fronte ai rischi non contemplati nel 1° Pilastro e devono agire di conseguenza. Il 3° Pilastro mira a rafforzare la disciplina del mercato prevedendo l’obbligo per le imprese di pubblicare determinate informazioni riguardanti i rischi, il patrimonio e la gestione del rischio.

ActivTrades PLC adotta una severa e rigida politica di valutazione interna sull’adeguatezza del capitale minimo obbligatorio (Internal Capital Adequacy Assessment Process, ICAAP). Storicamente ActivTrades PLC ha mantenuto un livello di capitale e riserve legali a un livello ben superiore rispetto a quanto prescritto dal regolatore (la FCA). La Società considera questa una delle misure chiave in materia di gestione del rischio della società stessa e ne effettua un monitoraggio costante in tempo reale.

Reclami

Le imprese autorizzate devono osservare quanto disposto dalle norme della FCA relative alla modalità di erogazione dei servizi da parte di tali imprese alla propria clientela, tra cui rientra l’esistenza di una formale procedura di reclamo:

  • Nel caso fosse insoddisfatto di qualsiasi aspetto del nostro servizio, la preghiamo di contattare il nostro team di Supporto.
  • Qualora questo non fosse in grado di risolvere la questione in oggetto, ha la possibilità’ di inoltrare il suo reclamo al nostro dipartimento di Compliance.
  • Se, infine, ritenesse che ancora la questione non sia stata risolta in modo soddisfacente, ha la possibilità di inoltrare il reclamo al Financial Ombudsman Service, l’autorità incaricata di regolare qualsiasi controversia tra società regolamentate sui mercati finanziari.