Strategie Dax Future

Data: 04/07/17 07:45:00 Type: SPA

Nella seduta di ieri il Dax future ha registrato una buona perfomance rialzista andando, ad inizio pomeriggio, a rompere la resistenza statica di 12450 punti salvo però poi chiudere la giornata a 12440 punti. Per la seduta odierna è possibile che il derivato del marcato tedesco torni ad apprezzarsi mettendo nel mirino il massimo di ieri a 12482 punti per andare a prendere, successivamente, la resistenza statica di 12530 punti che risulta essere il ri-test della rottura ribassista avvenuta il 29 giugno scorso. Il supporto più vicino si trova invece a ridosso di 12400 punti dove sia nella giornata di ieri che in quella di venerdì scorso c’è stata una notevole concentrazione degli scambi.

Più o meno stessa configurazione anche per il future sull’Eurostoxx 50 che ha chiuso a la seduta di  ieri a 3470 punti. Il derivato dell’indice che raccoglie le 50 capitalizzazioni più grandi della zona euro si trova ad avere la resistenza statica a 3493 punti, mentre ha un supporto dinamico di breve periodo che passa poco sotto il livello di chiusura di ieri a 3468 punti, Sarà molto importante non andare a romperlo per il proseguimento del trend rialzista partito con il minimo del 30 giugno scorso.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Ftse Mib future

Data: 04/07/17 08:30:00 Type: CHF

Avvio di settimana brillante per il Ftse Mib future, che ha esordito in territorio positivo, trovando poi lo spazio per un’ulteriore estensione del recupero. Dopo un’apertura a 20.625 punti, il derivato si è subito proiettato oltre i massimi di venerdì a 20.775, affacciandosi sul finale anche oltre la soglia psicologica dei 21.000 punti e annullando di fatto lo slancio ribassista di settimana scorsa. Il quadro tecnico rimane sotto pressione, anche in considerazione del deciso aumento di volatilità registrato nelle ultime sedute, ma questa reazione così decisa può certamente contribuire ad allentare la pressione sul supporto posto in area 20.480-20.460. Da un punto di vista grafico, sarà comunque soltanto il breakout della resistenza in area 21.100-21.120 a provocare un’inversione rialzista della tendenza di breve. Strategia operativa intraday. Long su pullback verso 20.865 punti, con primo target posto in corrispondenza della soglia psicologica a quota 21.000 e un secondo a ridosso proprio di 21.100-21.120. Stop Loss a 20.740 punti. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/dollaro

Data: 04/07/17 08:45:00 Type: NANSC

Nella seduta di ieri il cambio dell’euro/dollaro ha accelerato al ribasso allontanandosi maggiormente dalla resistenza di 1,1450 dollari. Anche durante le contrattazioni asiatiche di questa notte l’euro/dollaro ha continuato la sua correzione raggiungendo un minimo a ridosso di 1,136 dollari. Il cambio sembra destinato a ritracciare ulteriormente fino a raggiungere il supporto statico di breve periodo a 1,13 dollari. Se così fosse è probabile che una volta raggiunto il supporto statico l’euro/dollaro riprenda la sua corsa rialzista per tornare a testare la resistenza di 1,1450 dollari.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/Yen

Data: 04/07/17 08:55:00 Type: NANSC

L’euro/yen è tornato a scontrarsi con la resistenza di quota 129 yen durante le contrattazioni asiatiche. La  barriera ha rispedito al ribasso il cambio che è poi andato ad infrangere a 128,55 yen, la trend line rialzista partita con il minimo della seduta del 28 giugno a 126,50. Il cambio sembra destinato a raggiungere il supporto statico di 127,75 yen, dove nelle scorse sedute si sono concentrati numerosi scambi. E’ probabile che una volta raggiunto si torni però a salire con primo target a 128,5 yen.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia dollaro/yen

Data: 04/07/17 09:10:00 Type: NANSC

Nella seduta di ieri il dollaro contro lo yen giapponese ha registrato un apprezzamento in grado di far arrivare il cambio a ridosso della resistenza statica a 113,50 yen. Durante le contrattazioni asiatiche di stamane però, il cambio ha registrato una battuta d’arresto cominciando una discesa che è continuato con l’inizio degli scambi in Europa. Il cambio ha così raggiunto il supporto statico di 113 yen e se la discesa dovesse continuare il primo target short di rilievo risulta essere  quota 112,63 yen. Una fase rialzista sul dollaro/yen tornerebbe solo con la rottura della resistenza dinamica formata dalla trend line rialzista partita con il massimo a 113,50. L’incrocio con questa linea di tendenza si avrebbe intorno a 113,15 yen.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)