Strategia Dax future

Data: 29/08/18 07:30:00 Type: MFANAHP|SPA

Giornata di sostanziale consolidamento per il Dax future (scadenza settembre 2018), che ha provato inizialmente a proseguire l’ottimo spunto di inizio settimana, salvo poi pagare una moderata flessione, che non ha comunque messo in discussione il breakout rialzista della soglia chiave a 12.450. La struttura tecnica di breve è quindi sempre costruttiva, con il derivato che rimane in ottima posizione per estendere il movimento positivo verso 12.650 prima e 12.730 in un secondo momento. Al ribasso, il supporto principale è invece sempre individuabile attorno a 12.100 punti, anche se già una discesa sotto 12.300 potrebbe indebolire la dinamica dei prezzi.

L’Eurostoxx50 future (scadenza settembre 2018) ha seguito una dinamica intraday molto simile, provando un iniziale spunto oltre i massimi di ieri e poi ripiegando poco sotto la parità. Anche in questo caso il quadro tecnico di breve si conferma costruttivo, con il derivato che può sempre ambire a nuovi spazi di allungo verso 3.480 prima e 3.500 in un secondo momento. Al ribasso un primo supporto utile può essere invece individuato tra 3.410 e 3.390 punti, anche se solo il cedimento di quota 3.340-3.330 potrà decretare la definitiva inversione ribassista del trend di breve. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Ftse Mib future

Data: 29/08/18 07:45:00 Type: CHF

Giornata pesante per il Ftse Mib future, che non è riuscito a dare seguito al recupero pomeridiano della seduta precedente, mostrando un’inattesa cronica debolezza fin dalle battute iniziali: dopo un’apertura a ridosso dei 20.800 punti, il derivato ha infatti subito pagato una brusca correzione, che ha spinto le quotazioni verso 20.700 prima e poi fino al minimo intraday di 20.535 punti. Da questo livello è quindi partito un veloce rimbalzo, che non ha però allentato la pressione, tanto che nella seconda parte della giornata, a differenza di quanto visto nella seduta precedente, il future non ha proseguito il recupero, pagando invece una nuova battuta d’arresto. Il quadro tecnico è decisamente precario e lo è ancora di più dopo la sessione appena conclusa: da alcune settimane, ogni volta che il listino domestico prova a rialzare la testa, in pochi istanti viene subito affossato. Strategia operativa intraday. Possibile uno short sul cedimento di 20.530 punti, con un primo target verso 20.370 e un secondo a ridosso dei minimi di metà agosto a 20.250-20.220 punti. Stop loss a quota 20.640. Short anche su rimbalzo verso 20.640 punti, con stop sul doppio massimo intraday segnato a 20.740 punti. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/dollaro

Data: 29/08/18 09:15:00 Type: NANSC|MFTGED

Il recupero del cambio euro/dollaro si è arrestato a un passo dalla resistenza di breve a quota 1,175, che per il momento continua evidentemente a incutere una certa soggezione: la moneta unica è così tornata al di sotto della soglia psicologica a 1,17 e anche stamattina ha esordito in lieve flessione rispetto al biglietto verde. La dinamica di breve rimane comunque positiva e anche un’eventuale correzione fino a 1,163 non avrebbe particolari conseguenze: anzi, potrebbe favorire un’ulteriore fase di consolidamento, seguita da un nuovo tentativo di allungo. Sarà comunque solo il breakout di 1,175 a fornire un concreto segnale di forza, in grado di proiettare il cambio verso la resistenza chiave a 1.185-1,186. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)