Data: 28/08/18 07:30:00 Type: MFANAHP|SPA

Avvio di settimana molto brillante per il Dax future (scadenza settembre 2018), che ha superato la resistenza chiave a 12.450 punti, trovando lo spazio per un ulteriore allungo. La struttura tecnica di breve si è così rafforzata e proprio una conferma di questo breakout può favorire un’ambiziosa estensione del movimento positivo verso 12.650 prima e 12.730 in un secondo momento. Al ribasso, il supporto principale è invece sempre individuabile attorno a 12.100 punti, anche se già una discesa sotto 12.300 potrebbe indebolire la dinamica dei prezzi.

L’Eurostoxx50 future (scadenza settembre 2018) ha seguito una dinamica intraday molto simile, accelerando con decisione fino a ridosso di 3.460 punti. Anche in questo caso il quadro tecnico di breve si è rafforzato, con il derivato che può trovare nuovi spazi di allungo verso 3.480 prima e 3.500 in un secondo momento. Al ribasso un primo supporto utile può essere invece individuato tra 3.410 e 3.390 punti, anche se solo il cedimento di quota 3.340-3.330 potrà decretare la definitiva inversione ribassista del trend di breve. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Ftse Mib future

Data: 28/08/18 07:45:00 Type: CHF

Giornata a due volti per il Ftse Mib future, letteralmente divisa in due parti: nella mattinata il derivato ha dovuto infatti gestire una pericolosa fase correttiva, mentre nel pomeriggio ha trovato un ampio spazio di recupero, che ha permesso al benchmark di piazza Affari di terminare la sessione diurna addirittura in leggero rialzo. Dopo un’apertura sprint a ridosso di 20.800 punti, il future ha subito pagato una prima correzione fino a quota 20.650, poi seguita a metà seduta da una seconda ondata ribassista fino a 20.560 punti. Come detto, nella seconda metà della sessione il derivato ha però poi trovato la forza per reagire, disegnando una progressione abbastanza costante che ha riportato il listino fino a 20.800 proprio a ridosso della chiusura. Per quanto interlocutorio, l’esito della sessione è certamente positivo e può favorire un imminente attacco alla resistenza di breve a 20.815. Strategia operativa intraday. Possibile un ingresso long proprio sul breakout di 20.815 punti, con un primo target compreso nella fascia tra 20.900 e 20.950, seguito da un secondo obiettivo a 21.050-21.070. Stop loss a 20.700 punti. Sempre in ottica long è possibile anche sfruttare un eventuale nuova correzione verso 20.650-20.640, sfruttando i minimi intraday a 20.560 come soglia di controllo. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia euro/dollaro

Data: 28/08/18 09:30:00 Type: NANSC|MFTGED

Prosegue il recupero del cambio euro/dollaro, che nelle ultime due settimane si è rilanciato dai minimi di metà mese a ridosso di 1,13 fino all’odierno massimo intraday di 1,17: nella giornata di ieri la moneta unica ha superato la resistenza di breve a 1,163 contro il biglietto verde, confermando quindi la reazione in atto e creando i presupposti per un prossimo test della barriera a 1,175. Sarà poi l’ulteriore breakout di quest’ultimo livello a fornire un concreto segnale di forza, in grado di proiettare il cambio verso la resistenza chiave a 1.185-1,186. Al ribasso, i principali supporti sono invece individuabili a  1,163 e soprattutto in area 1,152-1,15. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)