Analisi di Mercato

Strategia 27/03/2020

Strategia FtseMib future

Data: 27/03/20 07:00:00 Type: CHF

E’ stata una giornata nervosa sul mercato azionario italiano che è comunque rimasto al di sopra di un’importante area di supporto e sta provando a costruire una base accumulativa. Il Ftse Mib future (scadenza giugno 2020) è infatti sceso verso i 16.350 punti prima di risalire verso i 17.000 punti. La situazione tecnica di breve termine rimane ancora precaria: un nuovo rimbalzo può spingere i prezzi a quota 17.060-17.080 prima, in area 17.230-17.250 poi e attorno a quota 17.420 in un secondo momento. Una nuova dimostrazione di forza arriverà poi con il breakout di 17.500, con un primo target a 17.730-17.750 e un secondo obiettivo in area 17.950-18.000. Pericolosa solo una discesa sotto 16.150 in quanto può innescare una rapida correzione verso i 15.850 punti prima e in area 15.550-15.500 successivamente. Strategia operativa intraday (future scadenza giugno). Long su discesa verso 16.720 con target a 16.860-16.880 prima, a quota 16.960-16.980 poi e in area 17.060-17.080 successivamente. Stop a 16.540. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/dollaro

Data: 27/03/20 08:30:00 Type: NANSC|MFTGED

Nella giornata di giovedì il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) ha compiuto un veloce recupero e si è portato a ridosso di 1,1060. Nonostante questo rimbalzo, tuttavia, il quadro tecnico rimane ancora precario: un ulteriore rimbalzo dovrà infatti affrontare un duro ostacolo in area 1,1090-1,11. Difficile, in particolare, il ritorno sopra quest’ultimo livello. Fondamentale comunque la tenuta del sostegno grafico situato in area 1,0670-1,0650 in quanto può favorire la costruzione di una solida base accumulativa. Soltanto la rottura di questa zona potrebbe infatti fornire un nuovo segnale ribassista di tipo direzionale. (Gianluca Defendi)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia FtseMib future intraday

Data: 27/03/20 11:00:00 Type: CHF

Mattinata negativa sul mercato azionario italiano che accusa una veloce correzione ma rimane al di sopra di un’importante area di supporto. Il Ftse Mib future (scadenza giugno 2020, che da venerdì scorso è diventato il future di riferimento) è infatti sceso in area 16.700-16.670 per poi risalire verso i 17.000 punti. La situazione tecnica di breve termine rimane ancora precaria: un rimbalzo può spingere i prezzi in area 17.230-17.250 poi e attorno a quota 17.420 in un secondo momento. Da un punto di vista grafico, tuttavia, una nuova dimostrazione di forza arriverà soltanto con il breakout di quota 17.500, con un primo target a 17.730-17.750 e un secondo obiettivo in area 17.950-18.000. Pericolosa invece una discesa sotto 16.150 in quanto può innescare una rapida correzione verso 15.850 prima e in area 15.550-15.500 successivamente. Strategie operative intraday. Tutti i titoli proposti in tabella hanno fatto scattare il relativo segnale operativo e hanno centrato almeno il primo target rialzista. (Gianluca Defendi)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)