Strategia Dax future

Data: 25/07/17 07:45:00 Type: MFANAHP|SPA

Nella seduta di lunedì il Dax future (scadenza settembre 2017) ha tentato un recupero ma non è riuscito a superare quota 12.250. La situazione tecnica di breve termine rimane pertanto precaria, con diversi indicatori che registrano un chiaro rafforzamento della pressione ribassista. Un’ulteriore flessione può spingere i prezzi verso 12.110 prima (zona in cui è ancora visibile il gap-up lasciato aperto lo scorso mese di aprile), a quota 12.070 poi e verso la soglia psicologica dei 12.000 punti in un secondo momento. Solo il ritorno sopra 12.500 potrebbe fornire una dimostrazione di forza.

Anche l’Eurostoxx50 future (scadenza settembre 2017) ha tentato un recupero ma è stato respinto da quota 3.464. La struttura tecnica di breve termine appare contrastata: pericoloso il cedimento di 3.425 in quanto potrebbe innescare una rapida flessione, con target teorici a 3.405-3.403 punti prima e in area 3.385-3.382 punti successivamente. Solo il ritorno sopra 3.502 potrebbe fornire un segnale di tenuta. (riproduzione riservata)

Gianluca Defendi

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Ftse Mib future

Data: 25/07/17 08:25:00 Type: CHF

È stata una giornata positiva sul mercato azionario italiano che ha compiuto un veloce recupero, alimentato dal rimbalzo del comparto bancario, ma è rimasto al di sotto di una solida area di resistenza. Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2017), dopo un’apertura a 21.165, è sceso fino ad un minimo intraday di 21.125 punti prima di iniziare una veloce risalita che ha spinto i prezzi attorno a 21.350. Nonostante questo rimbalzo la struttura grafica di breve termine rimane ancora contrastata: da un punto di vista grafico, infatti, soltanto il breakout di quota 21.530 potrebbe fornire un nuovo segnale rialzista. Pericolosa invece una discesa sotto 21.120 in quanto può innescare una rapida correzione verso 21.010 prima, a quota 20.950-20.940 poi e attorno a 20.880-20.870 successivamente. Solido supporto grafico, poi, a ridosso di 20.800 punti. Strategia operativa intraday. Short a 21.380 con target a 21.280 prima, a 21.200-21.190 poi e in area 21.140-21.130 successivamente. Stop a 21.460. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)