Strategia Dax future

Data: 19/03/20 06:30:00 Type: MFANAHP|SPA

Nella seduta di mercoledì il Dax future (scadenza marzo 2020) ha subito una nuova flessione ed è sceso in area 8.200-8.185 punti. Il trend di breve termine rimane quindi negativo e solo il forte ipervenduto registrato dagli oscillatori più reattivi può impedire un ulteriore cedimento (che avrà un primo target a ridosso degli 8.000 punti). Un rimbalzo dovrà invece affrontare un primo ostacolo in area 9.235-9.250. Difficile per adesso ipotizzare il ritorno sopra i 10.000 punti.

Anche l’Eurostoxx50 future (scadenza marzo 2020) ha subito una nuova flessione ed è sceso fino a quota 2.304 punti. La tendenza primaria rimane quindi negativa: un’ulteriore discesa può spingere i prezzi a quota 2.270 prima e in area 2.250-2.245 poi. Un rimbalzo dovrà affrontare un primo ostacolo a ridosso di quota 2.560. Solo il ritorno sopra quest’ultimo livello potrebbe fornire un primo segnale di tenuta. (riproduzione riservata)

Gianluca Defendi

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia FtseMib future

Data: 19/03/20 07:30:00 Type: CHF

E’ stata una giornata nervosa sul mercato azionario italiano che, complice la marcata debolezza del comparto bancario e di quello industriale, non è riuscito ad arrestare la sua flessione. Il Ftse Mib future (scadenza marzo 2020) è infatti sceso in area 14.800-14.770 prima di iniziare un veloce recupero che ha spinto i prezzi a ridosso dei 15.500 punti. La situazione tecnica rimane ancora negativa: il forte ipervenduto registrato dagli oscillatori più reattivi può impedire un ulteriore cedimento e favorire una fase laterale di consolidamento. Prima di poter iniziare una risalita di una certa consistenza sarà comunque necessaria un’adeguata fase riaccumulativa. Da un punto di vista grafico, tuttavia, soltanto una discesa sotto i 14.000 punti potrebbe fornire un nuovo segnale ribassista di tipo direzionale. Una prima dimostrazione di forza arriverà soltanto con il ritorno sopra i 16.000 punti. Strategia operativa intraday (future scadenza marzo). Long solo su discesa in area 14.200-14.180 con target a 14.360-14.380 prima, a quota 14.500 poi e in area 14.640-14.680 successivamente. Stop a 14.000. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/dollaro

Data: 19/03/20 08:00:00 Type: NANSC|MFTGED

Nella giornata di mercoledì il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) ha subito una brusca flessione ed è sceso fino a quota 1,08.  Il quadro tecnico di breve periodo si è indebolito, con diversi indicatori che registrano un rafforzamento della pressione ribassista. Un’ulteriore flessione può spingere i prezzi verso il supporto statico posto a quota 1,0780-1,0775 (minimi di metà febbraio). La rottura di questa zona aprirà poi ulteriori spazi di discesa, con target teorici a 1,0750 prima e in area 1,0725-1,0720 in un secondo momento. Soltanto il ritorno sopra 1,1070 potrebbe fornire un segnale di tenuta. (Gianluca Defendi)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia FtseMib future intraday

Data: 19/03/20 10:45:00 Type: CHF

Mattinata positiva sul mercato azionario italiano che, sostenuto dal recupero del comparto bancario, prova un difficile rimbalzo tecnico. Il Ftse Mib future (scadenza marzo 2020), dopo un’apertura a quota 15.325, ha compiuto un veloce balzo in avanti ed è salito verso i 15.850 punti. La situazione tecnica di breve periodo rimane negativa: da un punto di vista grafico, tuttavia, soltanto il cedimento di quota 14.000 potrebbe fornire un nuovo segnale ribassista di tipo direzionale. Il forte ipervenduto registrato dagli oscillatori più reattivi dovrebbe tuttavia impedire un ulteriore cedimento e favorire una pausa di consolidamento. Prima di poter iniziare una risalita di una certa consistenza sarà comunque necessaria un’adeguata fase riaccumulativa. Un segnale di tenuta arriverà soltanto con il ritorno sopra i 16.000 punti. Strategie operative intraday. Terna non ha fatto scattare il relativo segnale operativo. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)