Strategia Euro/dollaro

Data: 13/10/17 07:05:00 Type: NANSC|MFTGED

Nella giornata di giovedì il cambio euro/dollaro non è riuscito a superare quota 1,1880 ed è sceso verso 1,1830. La struttura tecnica di breve termine rimane pertanto contrastata: soltanto il superamento di 1,19 potrebbe fornire una nuova dimostrazione di forza. Prima di poter iniziare una risalita di una certa consistenza sarà pertanto necessaria una fase riaccumulativa al di sopra di 1,18. Un’eventuale correzione troverà invece un valido sostegno in area 1,1720-1,1710. Negativa una discesa sotto 1,1685 in quanto può innescare una rapida flessione verso 1,1630-1,1625. (Gianluca Defendi)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Dax future

Data: 13/10/17 07:45:00 Type: MFANAHP|SPA

Nella seduta di giovedì il Dax future (scadenza settembre 2017) è sceso fino ad un minimo intraday di 12.934 punti prima di iniziare un veloce recupero che ha spinti i prezzi a ridosso dei 13.000 punti. Il trend principale rimane pertanto positivo anche se il forte ipercomprato di breve termine può impedire un ulteriore allungo e innescare una fisiologica pausa di consolidamento. Importante quindi la tenuta dei supporti situati a 12.885 prima e in area 12.840-12.825 successivamente. Solo una discesa sotto questa zona potrebbe fornire un segnale di debolezza.

L’Eurostoxx50 future (scadenza settembre 2017) ha subito una veloce correzione ed è sceso fino ad un minimo intraday di 3.586 punti. La struttura tecnica di breve termine rimane costruttiva ma, da un punto di vista grafico, solo il breakout di quota 3.607 potrebbe fornire un nuovo segnale rialzista, con target teorici a 3.615-3.617 prima e in area 3.623-3.625 successivamente. Pericolosa invece una discesa sotto 3.574 in quanto può innescare una rapida correzione verso il successivo sostegno grafico situato in area 3.550-3.545 punti. (riproduzione riservata)

Gianluca Defendi

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Ftse Mib future

Data: 13/10/17 08:15:00 Type: CHF

È stata una giornata negativa sul mercato azionario italiano che ha accusato una veloce correzione ma è rimasto aldi sopra di un’importante area di supporto. Il Ftse Mib future (scadenza dicembre 2017), dopo un’apertura a 22.475, è salito fino ad un massimo intraday di 22.520 punti prima di accusare una rapida flessione che ha spinto i prezzi in area 22.370-22.350. La struttura grafica di breve termine rimane contrastata: dopo una breve pausa di consolidamento sopra l’area 22.300 è possibile tuttavia un ulteriore allungo. Una nuova dimostrazione di forza arriverà con il superamento di quota 22.500, con target teorici a 22.570 prima, a 22.630-22.640 poi e attorno a 22.700 successivamente. Pericolosa invece una discesa sotto 22.260 anche se, da un punto di vista grafico, soltanto la rottura di 22.200 potrebbe fornire un nuovo segnale ribassista. Strategia operativa intraday. Long su correzione verso 22.300 con target a 22.390-22.400 prima, a 22.470 poi e in area 22.570-22.580 successivamente. Stop stretto a 22.260. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Data: 13/10/17 10:30:00 Type: CHF

Mattinata di timido rimbalzo per il Ftse Mib future, che ha inizialmente testato i minimi di ieri, per poi trovare un minimo spazio di recupero. Dopo un’apertura a 22.380 punti e un iniziale correzione fino a quota 22.315, il derivato è risalito fino a ridosso di 22.400, senza però fornire una concreta dimostrazione di forza, anzi. Prevale l’impressione di una crescente fragilità di fondo, che difficilmente potrà contrastare una nuova ondata correttiva. A livello operativo, l’opportunità di un ingresso long su pullback verso 22.300 è svanita nelle battute iniziali della sessione, quando il derivato ha effettivamente pagato una correzione, che però non ha raggiunto la soglia indicata. Una nuova discesa verso 22.300 non avrebbe ora lo stesso appeal e, anzi, potrebbe più probabilmente sfociare in un breakout ribassista. Strategie operative intraday. Nessuno dei titoli proposti in tabella ha fatto scattare il segnale indicato. (riproduzione riservata)

 

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)