Strategia dax future

Data: 03/07/17 08:08:00 Type: SPA

Nella seduta di venerdì scorso il future del Dax ha registrato una candela d’indecisione andando a sfiorare con il minimo intraday il livello di apertura del gap in essere dal 21 aprile scorso. La giornata odierna potrebbe essere caratterizzata da notevole indecisione. Per un trend di brevissimo più definito sarà utile attendere il superamento del massimo o del minimo della seduta precedente. In caso di superamento del massimo di 12452 punti è possibile che il mercato rimbalzi con l’intenzione di andare a testare il minimo della candela del 18 maggio a 12491 punti. Se per contro si dovesse affrontare e violare il minimo della seduta di venerdì scorso, il target più accreditato si trova a 12501 punti.

Future Eurostoxx

Nella seduta di venerdì scorso di future sull’Eurostoxx 50 è andato nuovamente ad infrangere il supporto statico a 3450 punti, raggiungendo un minimo a 3425 punti salvo poi però recuperare buona parte della perdita e chiudere poco sopra il supporto. Il rimbalzo che il future ha registrato ha in parte invalidato la rottura del supporto e sarà molto importante per questo mercato non tornare, e soprattutto non chiudere la seduta, sotto 3450 punti. Se così fosse verrebbe aperta la strada per ricopertura del gap aperto tra il 21 e il 24 aprile scorso con possibile target finale a quota 3391 punti. Se invece il future sull’eurostoxx, nella giornata odierna, dovesse registrare un rimbalzo il target più accreditato è il massimo della seduta di venerdì a 3482 punti.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Ftse Mib future

Data: 03/07/17 08:15:00 Type: CHF

È stata una giornata negativa sul mercato azionario italiano che ha subito una rapida correzione intraday e si è portato a ridosso di un’importante area di supporto. Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2017), dopo un’apertura a 20.690, è rimbalzato verso 20.780 prima di iniziare una veloce flessione che ha spinto i prezzi sotto i 20.500 punti. La situazione tecnica di breve termine si sta indebolendo: la rottura del sostegno posto in area 20.480-20.460 può infatti innescare una nuova ondata ribassista, con target teorici a 20.380 prima, a quota 20.300 poi e in area 20.220-20.180 successivamente. Un recupero dovrà invece affrontare un duro ostacolo a quota 20.970 punti. Da un punto di vista grafico, poi, soltanto il breakout della resistenza grafica posta in area 21.100-21.120 potrebbe provocare un’inversione rialzista di tendenza. Strategia operativa intraday. Short su rimbalzo verso 20.660-20.670 con target a 20.580-20.570 prima, 20.480-20.470 poi e attorno a 20.380 successivamente. Stop a 20.770 punti. (riproduzione riservata)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/dollaro

Data: 03/07/17 08:30:00 Type: NANSC

L’euro/dollaro spegne la sua corsa rialzista sulla resistenza di medio termine a 1,1450 dollari. I primi scambi nella seduta asiatica per il cambio di riferimento dell’economia europea hanno infatti visto un calo delle contrattazioni facendo ritornare l’euro/dollaro a ridosso di 1,14 dollari. Dopo la fiammata dell’ultima settimana è possibile che si registrino delle prese di profitto con un calo delle contrattazioni fino al supporto di 1,1360 dollari, corrispondente al massimo relativo della seduta del 19 agosto 2016. Difficile che nel breve/medio periodo si scenda al di sotto di tale livello ma se così fosse il primo obiettivo risulta essere quota 1,13 dollari. La resistenza rimane sempre 1,1450 dollari ed una volta rotta il primo obiettivo si torva a ridosso di 1,15 dollari.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia Euro/Yen

Data: 03/07/17 09:10:00 Type: NANSC

Enlarge

Nei primi scambi asiatici, l’euro/yen si è mosso in laterale a ridosso di 128,4 yen. Il cambio è delimitato superiormente dalla trend line ribassista partita con il massimo relativo del 29 giugno scorso a 128,85 yen e che si è venuta a creare con l’unione dell’altro massimo relativo del 30 giugno a 128,60 yen. Questa linea di tendenza è già stata testata più volte nell’arco della mattinata senza però essere riuscito neanche a sporcarla. Nel caso venisse rotta al rialzo tale resistenza, il primo target rialzista di breve risulta essere 128,60 yen. Il primo target short invece è individuato nel supporto statico di 128,25 yen per poi andare a raggiungere i 128,16 dove passa il supporto dinamico formato dalla trend line rialzista partita con il minimo del 30 giugno scorso a 127,45 yen.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)


Strategia dollaro/yen

Data: 03/07/17 09:30:00 Type: NANSC

Enlarge

Dopo un’iniziale discesa durante le contrattazioni asiatiche, che ha portato verso il supporto di 111,88 yen, il dollaro/yen ha invertito la rotta tornando sulla resistenza di 112,60 yen. Tale tetto, probabilmente verrà violato già durante la mattinata al rialzo con primo target rialzista verso la resistenza statica di 112,95 yen. Nel caso invece il cambio dovesse riprendere la via ribassista, l’obiettivo short risulta essere il minimo intraday a quota 111,86 yen per poi andare a prendere il supporto statico di 111,75 yen.

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)