Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 29/01/2021

ANCORA INCERTEZZA SULLE VALUTE

Termina oggi un mese di Gennaio nel quale abbiamo intravisto un leggero recupero del Dollaro Usa, dopo mesi e mesi di discesa, che avevano lasciato intendere la possibilità che il crollo della valuta americana, potesse proseguire senza soluzione di continuità. Ed invece, almeno per il momento, il declino si è arrestato. Le ragioni sono da ricercare certamente nel disegno di ogni banca centrale di mantenere un tasso di cambio debole, e il perché lo abbiamo abbondantemente spiegato negli ultimi commenti. Vi sono poi ragioni macroeconomiche evidenti, come il fatto che l’Europa potrebbe entrare in una seconda ondata recessiva, specie se oggi la rilevazione del Pil tedesco, dovesse mostrare una perdita su base annua intorno al 4%. Se così, beh allora le ragioni di un ritorno dell’Euro verso i supporti sarebbe facilmente spiegato. Intanto segnaliamo finalmente che il mercato monotono e dollaro centrico fino all’esasperazione degli ultimi mesi, sembra leggermente cambiare, dato il fatto che vediamo movimenti asimmetrici di alcune coppie di valute rispetto ad altre, segnale che forse una diversificazione di asset allocation anche all’interno del mercato più liquido al mondo, ritorna ad essere una possibilità dopo tanta monotonia.

UsdCad per esempio ha tenuto meglio di altri dollari ed è tornato a ridosso di 1.2900 mentre il Cable invece, che in linea teorica per correlazione dollaro centrica, avrebbe dovuto scendere, è rimasto sostanzialmente vicino ai massimi, più forte anche di quell’EurUsd che invece appare incapace di rompere al rialzo, proprio in ragione del pessimismo latente che pervade tutta l’economia del vecchio continente. AudUsd intanto mantiene un tono distributivo e costruisce massimi decrescenti e minimi più bassi creando le condizioni per una discesa sui supporti di 0.7600. Anche Nzd ci prova, pur rimanendo sopra i supporti chiave già violati da AudUsd. UsdJpy che cerca di rompere la media a 21 periodi su base daily posta a 104.50, anche se per ora trova ostacoli al superamento di tale livello. Finisce il mese e potremmo per tale ragione anche vedere operazioni di window dressing per aggiustare i risultati mensili da parte dei grandi player. Vedremo anche se le scadenze di opzioni oggi pomeriggio porteranno a qualche movimento più volatile. Comunque è stato un mese interessante, chissà se Febbraio sarà il mese della ripartenza del trend originario contro dollaro oppure se assisteremo a qualche ulteriore ritorno della divisa americana. Sarà interessante scoprirlo insieme cari amici. Inutile fare previsioni, viviamo alla giornata.
Buon trading a tutti buon fine settimana.

Saverio Berlinzani

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.