Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 21/09/2020

Prevale il mercato laterale

Ritorniamo sul mercato, oggi Lunedì 21 settembre, con ancora poche certezze, in un periodo in cui gli operatori sono combattuti tra la voglia di risk on e la paura di un risk off non ancora del tutto debellato. Da una parte questo maledetto virus, che ancora, sebbene forse con minore letalità, è tornato tra noi, e specie nei paesi limitrofi al nostro, sta aumentando con percentuali rilevanti, costringendo le autorità di Francia, Spagna, Gran Bretagna, a pensare nuovamente ad un lockdown generalizzato. Dall’altra, le speranze per un vaccino sembrano aumentare, anche se la guerra tra multinazionali del settore rischia di provocare una sua diffusione prematura, con conseguenze che potrebbero essere altrettanto negative. Sul mercato assistiamo ad una fase prolungata di congestione bilaterale, che evidenzia l’incertezza che regna tra gli investitori, con la maggior parte delle valute ancorate in 50/60 pips di oscillazione.

Tra le altre cose oggi e domani il Giappone è chiuso per due festività, la “giornata del rispetto per gli anziani” e quella “dell’equinozio di autunno”, e di conseguenza le oscillazioni sono ancora meno rilevanti, data l’assenza del mercato notoriamente più interessante nel far east, che è quello Giapponese. In ogni caso, il dollaro resta tendenzialmente su una china leggermente discendente, contro tutte le valute, anche se compresso tra 1.1820 e 1.1900 contro Euro, tra 1.2870 e 1.3010 nei confronti della sterlina, tra 1.3150 e 1.3250 nei confronti del dollaro canadese, senza dimenticare le oceaniche che oscillano tra 0.7280 e 0.7340 il dollaro australiano e tra 0.6740 e 0.6795 il dollaro neozelandese. UsdJpy vicino si supporti chiave di medio termine a 104.00.

Non ci aspettiamo quindi grandi movimenti, il calendario macroeconomico è anch’esso povero di notizie rilevanti, con due dati solo per oggi, quali l’housing price index canadese e il Chicago Fed National activity Index americano, nessuno dei due però in grado di essere considerato un market mover. Parleranno però oggi pomeriggio, Kaplan e Williams della Fed e specie quest’ultimo, si è rivelato spesso capace di rilasciare dichiarazioni anche forti, in grado di muovere in prezzi. Staremo a vedere.

Buona giornata e buon trading.

 

Saverio Berlinzani