Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 21/07/2020

Accordo raggiunto, frutto di un compromesso

Il Consiglio Europeo ha finalmente raggiunto un accordo relativo agli aiuti da distribuire all’interno del pacchetto Recovery Fund e sul bilancio Ue 2021-2027. Il negoziato è durato ben 4 giorni e alla fine il Presidente del Consiglio dell’Unione Charles Michel ha finalmente potuto annunciare la soluzione dei negoziati. Il RF avrà una dotazione di circa 750 miliardi di Euro, di cui 390 sono sussidi. Alla fine il compromesso è stato raggiunto, dopo una lunga trattativa nella quale i paesi frugali si opponevano alla dimensione dei sussidi che erano 500 miliardi in origine con 250 di prestiti. Dopo l’accordo i sussidi sono scesi a 390 miliardi e i prestiti sono saliti a 360. Non si è riusciti a far accettare, di fatto, una cifra di sussidi superiore ai 400 miliardi che pare sia stata la soglia su cui i paesi del nord si sono impuntati. E’ presto per capire chi prenderà cosa, però circolano voci che parlano di 81 miliardi circa di sovvenzioni e possibili prestiti che vanno da 90 a 125 miliardi, il tutto ricevibile a partire dal 2021 e spendibile entro il 2023. Sull’iter di approvazione dei piani nazionali l’ha spuntata il premier olandese Rutte, che è riuscito a far inserire una clausola per cui si possono congelare i fondi erogati nel caso un paese non rispetti la tabella di marcia delle riforme. Di fatto un solo paese potrà bloccare i pagamenti, se lo volesse. Sui mercati la reazione è stata tiepida e l’euro non si è mosso più di tanto, restando confinato nel range degli ultimi giorni. Viviamo una fase ancora interlocutoria, caratterizzata da pochi movimenti e bassa volatilità, nella quale si cerca di sfruttare ogni piccolo movimento per portare a casa qualche pips. La sensazione è che andremo avanti così ancora qualche settimana, prima che vi sia un cambiamento della price action laterale che stiamo vivendo. Intanto il risk on persiste e il dollaro scende lentamente con le oceaniche, vicino ai massimi, così come il Cable ha accelerato al rialzo. Manteniamo alta la guardia perché il mese della volatilità, agosto, si avvicina.

 

Buona giornata e buon trading.

 

Saverio Berlinzani