Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 20/01/2021

NUOVO SWING CONTRO IL BIGLIETTO VERDE

Dopo una settimana di ripresa del biglietto verde, ecco che nuovamente i venditori di dollari riemergono, dando una nuova spinta alle valute concorrenti e mettendo nuovamente pressione alla divisa americana, che cede su tutti i fronti. Si tratta ora di capire se questi movimenti saranno l’inizio di una nuova ondata ribassista sulla divisa Usa oppure se si tratta di un semplice swing di correzione di un iniziale movimento di correzione che deve approfondire sui grafici giornalieri. E probabilmente, lo capiremo nelle prossime 5 o 6 sessioni operative. E oggi cominciamo con le banche centrali, con la Bank of Canada attesa alla decisione sui tassi ufficiali, attesi invariati allo 0.25%. Ma sarà interessante capire, alla luce del dato sull’inflazione che uscirà un’ora e mezza prima, se i rappresentanti di politica monetaria, cominceranno a parlare di inflazione come il prossimo target a cui guardare, e ad un eventuale futuro tapering che prima o poi cambierà il paradigma attuale del Qe ad oltranza. Ricordiamoci anche che domattina alle 4.00 e alle 13.45, vi saranno ancora due decisioni di banche centrali, ovvero quelle della Boj e della Bce, chiamate a ribadire i tassi invariati, ma anche a spiegare agli investitori se pure per loro l’inflazione sarà il prossimo obiettivo a cui guardare attentamente. A giudicare dalla situazione della pandemia nel vecchio continente, con la Germania che ora sta pagando il prezzo più alto, non crediamo che Lagarde sarà tanto propensa a parlare di tapering, anche in ragione del fatto che i numeri non sembrano indicare un aumento dei prezzi, anzi. Pertanto se questo fosse l’orientamento, potremmo anche assistere ad un nuovo tentativo di ribasso dell’Euro, magari parziale e non definitivo considerati i tassi reali, ma comunque correttivo e distributivo.

Sul fronte dati attenzione anche ai numeri sull’inflazione inglese stamani, attesi su base annua a +0.5% sul dato generale e a +1.3% su quello core, ovvero esclusi alimentari ed energia, mentre alle 11.00 avremo la pubblicazione dei dati sull’inflazione europea che invece è attesa a -0.3% su base annua nel dato generale e a +0.2% nel dato core. Dati deflattivi che potrebbero indurre la Bce magari ad alimentare ulteriormente il Qe. Sulla base di questi numeri, comunque, comprendiamo la ragione della salita della moneta unica sul biglietto verde, dovuta al fatto che i tassi reali Europei sono superiori a quelli Usa, dati i livelli di inflazione. Sul fronte tecnico, cari amici, EurUsd sulle resistenze a 1.2155-60 che, se superate, potrebbero riportare i prezzi in area 1.2210-20. Le oceaniche seguono con AudUsd di nuovo che punta a 0.7750-60 mentre il UsdCad è sceso nuovamente sotto 1.2700. UsdJpy stabile a 103.70 mentre il Cable sale verso 1.3700 10 area di resistenza chiave. Sui cross, attenzione nuovamente ai cross delle oceaniche contro Jpy che sembrano ancora attaccare al rialzo, in una fase ancora di appetito al rischio sugli azionari. Niente di nuovo sotto al sole.

Buona giornata e buon trading.

Saverio Berlinzani

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.