Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 19/08/2020

IL DOLLARO CEDE I SUPPORTI

Ancora una seduta di passione per il dollaro, messo alle strette da un Euro inarrestabile, capace poi di trascinare tutte le altre valute nella stessa direzione rispetto ad una divisa americana che pare effettivamente allo sbando. I numeri sembrano dire che gli investitori professionali si siano pesantemente sbilanciati a favore della moneta unica, e la rottura anche dell’area dei precedenti massimi posta a 1.1910-20, sembrerebbe confermarlo. In pochi azzardano delle vendite e quei pochi che lo fanno chiudono velocemente le posizioni. Sul medio periodo, i target della moneta unica sembrerebbero decisamente più alti, almeno in area 1.25-1.26, ma per il momento a noi pare che il mercato sia molto tirato come momentum e come eccessi che si stanno evidenziando anche sui grafici di medio termine. Pertanto crediamo vi siano le possibilità che il mercato congestioni e rallenti il ritmo di questa salita, e riteniamo si possa entrare in una fase di congestione più o meno laterale. Poi subentreranno anche altri fattori, come le elezioni Usa, non lontane e il ritorno dell’interesse verso i dati macro, totalmente sballati con la pandemia e le riaperture successive, pertanto insignificanti sotto il profilo della rappresentazione reale della realtà economica.

In ogni caso la moneta unica ha rotto il precedente massimo e ha fatto registrare un massimo a 1.1960, con il Cable che ha rotto a sua volta 1.3185 salendo fino a 1.3260. Ma tutte le valute hanno schiacciato la divisa americana, mettendola all’angolo e il Dollar index ha violato il supporto a 92.50 ed è sceso fino a 92.10. Il prossimo supporto decente si trova a 91.90 e il successivo, che possa definirsi tale, solo a 90.70. Ma sappiamo anche degli eccessi attuali quindi non ci meraviglieremmo di vedere un rallentamento di questa discesa del biglietto verde. Per il resto segnaliamo che sulle oceaniche e sul Cad questa debolezza della divisa Usa sembra meno rilevante, e anzi sembrerebbe voler trovare spunti per una correzione che però è negata da questa forza della moneta unica che attrae tutto e tutti nella stessa direzione. Seguiremo come sempre il mercato minuto per minuto e andremo ad analizzare le possibilità che si presenteranno. Crediamo che la strategia più corretta sia quella di seguirlo nel breve per capirne la price action e modificare le proprie strategie in dipendenza di quanto accade. Senza dimenticare che il Gold sta rappresentando un market mover rilevante.
Buona giornata e buon trading.

Saverio Berlinzani