Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 14/12/2020

SULLA BREXIT SI TRATTA AD OLTRANZA

Cari amici, ci avviciniamo a grandi passi alle festività natalizie, di un anno che ha segnato la vita di molti e che rimarrà nei libri di scuola. Tutto ciò che era un mondo sociale, aperto, consapevole, è divenuto in pochi mesi un modo per certi versi oscurantista, chiuso, isolato, a causa di una pandemia che ha stravolto la nostra vita quotidiana. Nei mercati finanziari invece abbiamo vissuto una continua e persistente salita dei mercati azionari, nonostante all’inizio dell’anno, il risk off sembrasse prevalere. Le iniezioni di liquidità delle banche centrali è stata massiccia e la dose di “droga” ai mercati, ha fatto il suo effetto. Ma nonostante tutto questo, chi pensava che i temi che avevano caratterizzato i periodi precedenti, ovvero la questione dei dazi e quella della Brexit, potessero passare in secondo piano, almeno sul secondo, si è dovuto ricredere. Le discussioni sul possibile accordo tra Uk e Eu vanno avanti ad oltranza, nonostante la settimana scorsa più di una dichiarazione da parte dei negoziatori, lasciava intendere che ci sarebbe stata una deadline durante questo week end. Ed invece, la settimana si è aperta con un gap rialzista della valuta britannica contro euro e dollaro, rispettivamente a 0.9110 da 0.9155 e da 1.3220 a 1.3310. Ciò significa che le parti non vogliono lasciare nulla di intentato per trovare finalmente una soluzione condivisa che di fatto conviene ad entrambi. Per cui questa sarà una settimana, peraltro quasi l’ultima realmente operativa perchè poi cominceranno le festività, in cui potremmo assistere a movimenti interessanti sulla valuta britannica.

Tecnicamente il mercato è ancora apparentemente ribassista di dollaro, contro le principali valute, anche se nelle ultime ore sembra che i livelli di resistenza attuali, siano difficili da superare e viviamo pertanto una fase di congestione sui massimi che potrebbe voler dire consolidamento prima di una ripartenza, ma anche esaurimento del momentum rialzista, questo è ancora da capire. Tra le ultime notizie rilevanti c’è quella del lockdown in Germania, notizia passata inosservata, se guardiamo la price action con la moneta unica ancora forte e solida nei confronti delle principali concorrenti, non solo il dollaro. Ad ogni buon modo, cari amici, la liquidità andrà diminuendo man mano che ci avviciniamo alla pausa natalizia e i colpi di coda delle price action sono sempre possibili, quindi raccomandiamo molta attenzione per evitare problemi che potrebbero crearsi nella distribuzione dei prezzi.

Buona giornata e buon trading.

 

Saverio Berlinzani