Analisi di Mercato

Analisi di mercato Saverio Berlinzani – 11/12/2020

LA BCE POTENZIA LE MISURE DI STIMOLO

La Bce si muove e conferma una nuova ondata di stimoli, aggiungendo altri 500 miliardi al PEPP e estendendo la durata fino al marzo 2022, potenziando anche i prestiti TLTRO. In conferenza stampa il Governatore Lagarde ha sottolineato come, se necessario, la banca centrale utilizzerà ulteriormente tutta la sua potenza di fuoco. Inoltre i tassi rimarranno a tali livelli fino a quando la pandemia non sarà sconfitta. L’Euro ha reagito salendo, invece di scendere e la ragione, crediamo, è derivata dal fatto che non vi sono state dichiarazioni in cui si è percepita una reale preoccupazione per la forza della moneta unica, che forse in molti si attendevano. Lagarde si è limitata a dire che la Banca Centrale monitora attentamente il livello dell’Euro, il cui rafforzamento, ha ricordato, riduce le possibilità di un ritorno dell’inflazione, che ora sarebbe desiderabile. Ma non ha parlato di eccessiva forza, per cui il mercato è tornato vicino ai massimi, in area 1.2160-70 che, se violata, potrebbe portare i prezzi sopra quota 1.2200. La sensazione è che il mercato voglia andare a testare la credibilità delle parole della Bce e capire se c’è realmente la volontà di fermare la corsa della moneta unica oppure se invece si tratta solo di strategia e tattica per cercare di rallentarlo temporaneamente.

Sulle altre valute non c’è molto da segnalare se non il solito su e giù della sterlina, in quest’ultima settimana di negoziati, poi sarà finalmente presa una decisione, che per il momento sembra essere per un no deal, con la sterlina tornata a ridosso di 1.3300 contro dollaro mentre il cross EurGbp è salito sopra quota 0.9100, andando al test delle resistenze di 0.9140, che se rotto, potrebbe portare i prezzi fino a 0.9280-90 area. Anche le oceaniche continuano a correre e nulla sembra fermarle: su AudUsd siamo già a 0.7500 mentre su Nzd siamo in area 0.7100. Obiettivi? 0.7680 e 0.7800 per il primo e 0.7380-00 per il secondo. UsdCad che scivola, arrivando a ridosso di 1.2700, con la possibilità di toccare anche l’area di 1.2500.

Buona giornata e buon trading.

 

Saverio Berlinzani