VALUTE

La sterlina è sotto pressione, dopo aver perso lo 0,3% contro dollaro americano durante le negoziazioni di martedì, a seguito della pubblicazione di dati sul PIL che indicano che l’economia del Regno Unito si è contratta del 2,2% da un trimestre all’altro. Le perdite della valuta britannica contro il dollaro hanno ormai raggiunto il 3,6% dal 10 giugno e potrebbero esserci ulteriori rischi al ribasso poiché la Brexit sta per tornare sotto i riflettori.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades


BORSE EUROPEE

Le borse europee sono in lieve rialzo questo Martedì, estendendo i guadagni di ieri, sulla scia della performance positiva registrata durante la notte dai benchmark asiatici. Questo cambio di rotta segue il rilascio di dati economici sorprendentemente forti dalle due economie più grandi a l mondo: Stati Uniti e Cina.
Nel frattempo, il coronavirus continua a diffondersi e sta innescando nuovi lockdown locali in alcune aree come il nordest della Cina, l’Arizona e la città di Leicester nel Regno Unito. Tuttavia, nei mercati permane ancora un lieve ottimismo e gli investitori sembrano voler vedere il bicchiere mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto, qualificando i ribassi occasionali come opportunità di acquisto più che segnali di cambio di rotta.
Oggi sarà una sessione di trading impegnativa poiché gli investitori attendono dati economici tra i quali l’IPC dell’UE e il rapporto sulla fiducia dei consumatori negli Stati Uniti. È inoltre probabile che si verifichi una maggiore volatilità dopo la campana di chiusura europea, quando il presidente della Fed e il segretario del Tesoro degli Stati Uniti parleranno alla Camera dei servizi finanziari.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades