VALUTE

L’euro ha guadagnato quasi lo 0,5% contro il dollaro ieri e lo slancio positivo sembra persistere anche quest’oggi. L’umore del mercato è migliorato questa settimana, con una maggiore propensione al rischio dovuta alle notizie che indicano il progressivo abbandono delle misure di lockdown in tutto il mondo, nonché alla ripresa dei prezzi del petrolio. L’euro stesso è sostenuto da aspettative che più tardi la BCE annuncerà l’espansione del suo programma di acquisto di attività, includendo obbligazioni catalogate come ‘junk’ ovvero spazzatura. Questa sarebbe una buona notizia per la moneta unica in quanto contribuirebbe ad alleviare la pressione sui costi di indebitamento per i paesi dell’Europa meridionale in un momento di crescente tensione tra paesi membri.
Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

ORO

Il prezzo dell’oro è in ripresa e sta confermando l’umore positivo che ha seguito l’incontro della Fed di ieri. Gli investitori restano fiduciosi in merito a una soluzione relativamente rapida al coronavirus, sebbene sia ormai evidente che le banche centrali saranno costrette a stampare una grande quantità di denaro. Da un punto di vista tecnico, a metà aprile il prezzo spot dell’oro ha trovato una prima base di supporto importante a $ 1.675, mentre il piccolo declino degli ultimi giorni ha generato un’altra zona di supporto un po’ più in alto, appena sotto i $ 1.700. Una chiara salita al di sopra della resistenza posta a $ 1,730- $ 1,735, che è già stata testata due volte all’inizio di questo mese, farebbe spazio per ulteriori rialzi.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades