VALUTE

L’Euro è in rialzo contro il dollaro per il quarto giorno consecutivo e ha raggiunto oltre il 2% di guadagni settimanali contro la valuta americana durante le prime negoziazioni di venerdì. L’attrattiva della moneta unica deriva dal miglioramento dell’umore del mercato, innescato dalla speranza di una rapida inversione di tendenza mentre molti paesi sbloccano progressivamente le loro economie dopo il lockdown dovuto al coronavirus. Ma una maggiore propensione al rischio non è l’unica ragione per cui c’è un sorriso sui volti dei trader di euro; il fondo europeo di ripresa è forse la vera primavera dietro l’ascesa della moneta unica, in quanto offre la speranza di un futuro più funzionale per l’Unione Europea e per l’euro.
Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

 

ORO

L’oro è in fase di consolidamento. Dopo la ripresa sino a quota $ 1,720, il prezzo non è stato in grado di continuare la sua ascesa, nonostante l’indebolimento del dollaro, che generalmente rappresenta un elemento positivo per il lingotto. Il prezzo sembra aver trovato un equilibrio temporaneo tra $ 1.700 e $ 1.750, mentre gli investitori aspettano ulteriori elementi direzionali.
L’indebolimento della domanda fisica visto negli ultimi mesi in Asia è stato compensato dall’aumento della domanda di oro come investimento negli Stati Uniti e Europa, trainato dalle decisioni accomodanti delle banche centrali e dalle aspettative di politiche monetarie ulteriormente espansive nei prossimi 12 mesi.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse hanno aperto in ribasso ovunque nel vecchio continente mentre l’incertezza aumenta prima di uno dei giorni più impegnativi della settimana. Anche se il sobbollire delle tensioni sino-americane non è una novità per gli investitori, la frizioni tra i due blocchi è diventata la principale fonte di incertezza per i mercati. Il presidente Trump terrà una conferenza stampa oggi in cui dovrebbe presentare la sua risposta alla Cina a seguito del suo recente comportamento ad Hong Kong. Ciò ha suscitato nuove preoccupazioni nella mente degli investitori che ora temono che un’ulteriore escalation nella discussione tra le due nazioni potrebbe mettere a rischio l’applicazione della prima fase dell’accordo commerciale di quest’anno e qualsiasi futura relazione politica o economica. Gli investitori attendono anche nuovi indizi sulle prossime mosse della FED che J. Powell potrebbe fornire durante una discussione virtuale oggi. Detto questo, non sorprende che gli molti volessero prendere qualche profitto dopo il rally di questa settimana, in vista delle importanti notizie di oggi e del fine settimana.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades