VALUTE

Il dollaro USA continua a perdere terreno contro le altre valute principali, scendendo a $ 1,17 contro l’euro per la prima volta da settembre 2018. Tra gli investitori cresce un senso di anticipazione che la Fed potrebbe adottare una politica monetaria ancora più accomodante. Ora che diversi stati americani stanno lottando per contenere una rinascita del coronavirus, una ripresa economica rapida sembra sempre meno probabile e molti operatori di mercato si aspettano che la Federal Reserve fornisca ulteriori misure di allentamento quando si incontrerà alla fine di questa settimana.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

ORO

L’oro ha toccato un nuovo record, superando il picco raggiunto nell’estate 2011. I metalli preziosi hanno iniziato la nuova settimana con ancora più forza di quella precedente, che era già stata decisamente positiva. Il lingotto è salito dell’1,5% grazie all’indebolimento del dollaro e alle crescenti tensioni tra Stati Uniti e Cina, che potrebbero rallentare la ripresa negli Stati Uniti. In questo scenario incerto, gli investitori stanno riempiendo il loro portafoglio di oro per essere protetti non solo da una correzione sulle borse, ma anche dal rischio di ulteriori cali della valuta americana.
In altre parole, l’oro in questa fase è visto anche come un’assicurazione sulle turbolenze sui mercati valutari; mentre tutte le valute possono essere stampate ad oltranza, la natura limitata dell’oro e dell’argento le rende migliori riserve di valore in questi periodi di incertezza.

Questa settimana è anche iniziata con un forte rally per l’argento, che è salito alle stelle, raggiungendo quota $ 24, confermando l’enorme appetito degli investitori. Ciò deriva in parte dal crescente utilizzo dell’argento dal cosiddetto ‘settore verde’, ma è anche correlato alla forte ripresa dell’oro e dell’intero settore dei metalli preziosi, che è considerato un’assicurazione in caso di una nuova tempesta o elevata volatilità sulle borse e mercati valutari. Nonostante tutto, dobbiamo tenere bene in mente quanto è stato veloce questo rally, sia per l’oro che per l’argento. Ciò potrebbe significare che, una volta arrivata una correzione, potrebbe essere ugualmente rapida. Ma per ora almeno non ci sono segnali di inversioni.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Lunedì le borse europee hanno aperto in ribasso, poiché il sentimento del mercato rimane incerto, mentre i trader si preparano per un’altra settimana impegnativa. Il coronavirus sta ancora avendo un forte impatto sui mercati nonostante la risposta monetaria e fiscale globale. L’aumento dei casi di COVID-19 nel mondo di recente ha portato ad alcune rinnovate misure di blocco e quarantena, specialmente in Europa, dove il settore Travel & Leisure rimane il più colpito. Ryanair ed EasyJet stanno registrando la performance peggiore dell’indice Stoxx-600 questa mattina dopo che il Regno Unito ha deciso di imporre restrizioni sui viaggiatori provenienti dalla Spagna. Nel frattempo, gli investitori attendono pazientemente l’incontro della Fed di questa settimana in cui è ampiamente previsto un tono più accomodante a sostegno dell’economia. Inoltre, tutti monitoreranno con cautela la nuova ondata di risultati finanziari societari questa settimana, tra i quali quelli di Apple, Amazon ed Alphabet.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades