VALUTE

L’euro sta registrando guadagni contro il dollaro e ad altre valute di rifugio come lo yen e il franco svizzero poiché gli investitori stanno voltando le spalle ai beni rifugio, aumentando la loro esposizione ad attività legate al rischio questo martedì. Il fatto che un numero crescente di paesi stia allentando le misure di blocco e la notizia che un vaccino contro il coronavirus sia entrato nella fase di sperimentazione stanno alimentando l’ottimismo dei mercati e supportando la moneta unica.
Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

 

ORO

Il prezzo dell’oro è stabile a $ 1.730 in uno scenario in cui gli investitori sono alla ricerca di ulteriori fattori di movimento per i mercati. La propensione al rischio che ha supportato le borse negli ultimi giorni ha moderato il prezzo del lingotto, che sta ora giocando con il livello chiave di $ 1.725. Solo un chiaro recupero di quota $ 1.750 potrà far spazio ad ulteriore rialzi, mentre un declino sotto i 1.725 aumenterebbe le possibilità di una discesa sino a $ 1.700 e, potenzialmente fino a $1.671 / 1.675, dove è posto un forte supporto statico.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

PETROLIO

Il prezzo del petrolio si sta consolidando mentre la scadenza di luglio sta cercando di forzare il recente massimo collocato a $ 34,50. L’umore positivo visto nei mercati azionari sta supportando il barile, in uno scenario in cui i mercati stanno valutando i rischi legati al coronavirus come relativamente minori rispetto alle precedenti aspettative. La maggior parte degli investitori al momento considerano il rischio di una seconda ondata come relativamente piccolo o perlomeno stanno scommettendo che una seconda ondata non genererebbe ulteriori chiusure e blocchi. L’enorme contango visto alla fine di aprile è ora molto più sottile, in un mercato che sembra più equilibrato. La situazione può cambiare rapidamente però, visto che l’incertezza rimane elevata.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse sono in rialzo questo Martedì. L’ottimismo sui mercati persiste nonostante le tensioni politiche tra Washington e Pechino. Gli investitori hanno accolto con favore il tono sfumato che la Cina ha usato nei confronti di Hong Kong dopo che ha affermato che il sistema giudiziario dell’isola rimarrà indipendente dalla terraferma e ciò ha contribuito ad allentare i recenti timori. Tuttavia, l’attuale slancio rialzista del mercato proviene principalmente da notizie rassicuranti sul fronte del virus: al momento si stanno registrando segni di un rallentamento del tasso di infezione quasi ovunque. Anche se altri rischi non dovrebbero essere sottovalutati, la scommessa di una ripresa economica sta chiaramente aumentando l’ottimismo sui mercati questa settimana. Ciò si riflette nel fatto che la principale spinta dei benchmark europei viene dal settore energetico e quello finanziario. Mentre il rialzo delle compagnie minerarie ed energetiche è in gran parte un riflesso della recente stabilizzazione dei prezzi del petrolio, il rally registrato dalle società finanziarie mostra una crescita della fiducia degli investitori in una ripresa economica, per lo meno con una prospettiva a breve termine.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades