Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 25/01/2021

VALUTE

Il dollar index sta mostrando una certa debolezza durante gli scambi di questo lunedì, poiché l’ottimismo rimane il sentimento dominante nei mercati finanziari. Gli operatori danno come più probabile che ci sarà una forte ripresa dell’attività economica verso la seconda metà dell’anno, nonostante i danni che la pandemia continua ad infliggere nel mondo intero. Questa fiducia in un futuro più radioso nasce dal presupposto che i vaccini porranno il virus sotto controllo, che il pacchetto di stimoli proposto dal presidente Biden riuscirà a passare in senato e che la Fed non cambierà la sua attuale posizione accomodante.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

PETROLIO

L’incertezza domina le prime negoziazioni di questa mattina, dopo un weekend dove ancora una volta i dati mostrano che i programmi di vaccinazioni procedono a rilento. Nel frattempo, gli indici stanno provando un difficile rimbalzo, che finora non sta trovando forza. Il prezzo del petrolio segue l’andamento delle borse e mostra un modesto rialzo, che ha riportato il WTI al livello di resistenza di 52,70 $. Da un punto di vista tecnico, una netta rottura di questa zona, potrebbe far spazio per un rally sino a 53,3 $ e successivamente alla resistenza chiave di 53,9 / 54 $, che ha fermato più volte i tentativi di recupero degli ultimi dieci giorni. Gli investitori sono chiaramente alla ricerca di ulteriori driver di mercato, in una settimana in cui il calendario macroeconomico sarà piuttosto intenso.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse europee hanno aperto in leggero rialzo questo lunedì, nonostante un solido aumento degli indici asiatici durante la notte, poiché permangono incertezze su vari fronti. La maggior parte degli investitori spera in ulteriori aiuti monetari e fiscali ma teme un peggioramento della pandemia. La mancanza di visibilità sulle prospettive a breve e medio termine offusca la visibilità nel mercato finanziario. Gli operatori continueranno dunque a concentrarsi sui dati macro e sugli utili aziendali. Gli occhi saranno puntati sul presidente della BCE Christine Lagarde nel tardo pomeriggio per avere maggiori indizi su cosa aspettarsi in termini di politica monetaria. Osservati speciali saranno anche gli utili di questa settimana in molti settori, con particolare attenzione sui numeri dei giganti della tecnologia statunitense. La migliore performance europea è quella del FTSE40 a Milano, dove i prezzi continuano a flirtare con la zona cruciale di 22.175,0 punti. Un breakout sbloccherebbe nuovi obiettivi al rialzo intorno a 22.380.0 punti e 22.800.0 punti, mentre un mancato superamento di questo livello aumenterebbe la possibilità di una correzione più profonda verso la zona 21.515.0 punti / 21.660.0 punti.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.