Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 22/02/2021

VALUTE

Dopo aver raggiunto il suo massimo di quasi due anni rispetto al dollaro venerdì, la sterlina sembra aver perso un po’ di forza questo lunedì. I mercati stanno aspettando che il Primo Ministro britannico riveli il piano d’azione per uscire dal lockdown che ha frenato l’economia del paese per diverse settimane. Alcuni temono che Boris Johnson adotterà un approccio eccessivamente cauto che potrebbe finire per limitare la vitalità della sterlina. Il pound è stato finora la valuta che ha registrato la migliore prestazione dell’anno, grazie al successo del programma di vaccinazione che ha generato entusiasmo tra gli investitori. Se la tabella di marcia del Regno Unito per uscire dal blocco e far ripartire la sua economia si rivelasse troppo cauta agli occhi degli operatori di mercato, la performance brillante della sterlina potrebbe iniziare a svanire.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

ORO

Timori su un aumento dell’inflazione che potrebbe rafforzare il rally dei rendimenti del tesoro ed il dollaro nei prossimi mesi, hanno colpito il prezzo dell’oro nelle ultime sessioni di negoziazione. Ma questo lunedì la storia è cambiata: il lingotto sta cercando di rimbalzare dal nuovo minimo di 7 mesi raggiunto la scorsa settimana. Nonostante il fatto che il dollar index mostri un guadagno frazionario, il lingotto si sta avvicinando a quota 1.800 $. Questo rimbalzo sull’oro segue la tipica correlazione inversa con borse, che sono infatti in rosso al momento.
Da un punto di vista tecnico, il trend ribassista degli ultimi giorni sta perdendo forza ma una inversione vera e propria richiederebbe un recupero solido sopra i 1.800 $. Se si superasse questo livello, le resistenze successive sono collocate a 1.820 $ e 1.850 $. In caso contrario, un nuovo calo sotto i 1.770 $ potrebbe deteriorare lo scenario tecnico ulteriormente.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse europee hanno iniziato la settimana in rosso, sulla scia del trend esitante registrato alla fine della scorsa settimana su molti mercati. I timori su una crescita forte dell’inflazione continuano a spingere gli investitori a prendere profitto dopo che le borse hanno registrato nuovi livelli record e visto che molte valutazioni iniziano a sembrare molto alte. Tuttavia, la svendita non è ancora abbastanza forte da minacciare il rally di medio e lungo termine e l’attuale calo potrebbe essere un’altra occasione per comprare mentre i governi e le banche centrali continuano a sostenere i mercati. La volatilità odierna potrebbe rimanere bassa poiché gli operatori non si aspettano alcuno sviluppo macroeconomico significativo a parte il discorso del presidente della BCE Christine Lagarde, previsto più tardi oggi.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.