Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 20/05/2020

VALUTE

L’euro continua a rafforzarsi contro altre valute, tra cui il dollaro e lo yen, due delle valute rifugio più ricercate durante la fase peggiore della crisi del coronavirus. Gli investitori sembrano intravedere un po’ di luce alla fine del tunnel per l’UE, che è stata testata duramente durante la pandemia. Dopo mesi di disaccordo e litigi tra gli stati membri, sembra che la proposta franco-tedesca per un fondo di recupero comune che sarà condiviso nell’ambito del bilancio dell’UE, possa materializzarsi e potrebbe essere il seme di una futura forma di solidarietà fiscale in Europa. Tale accordo è visto da molti come fondamentale per la sopravvivenza a lungo termine dell’euro.
Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

 

ORO

Il prezzo dell’oro è riuscito a mantenersi sopra il livello di supporto collocato a $1.725 e a rimbalzare fino a $ 1.750. Il lingotto è stato sollevato dal declino delle borse statunitensi e dall’indebolimento del dollaro americano. L’appetito degli investitori per il lingotto rimane al suo livello più alto e il prezzo è di nuovo a meno dell’1% sotto il recente picco, che rappresenta il livello più alto raggiunto negli ultimi 7 anni e mezzo.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

PETROLIO

Il prezzo del petrolio sta rallentando dopo la recente impennata che ha sollevato il contratto con scadenza a Luglio ben oltre i $ 30. Gli investitori sembrano molto più fiduciosi che la domanda si riprenderà lentamente e che il tutto esaurito dei serbatoi di qualche settimana fa è stato molto probabilmente un evento eccezionale. Questi elementi hanno supportato il prezzo, che ora è leggermente in calo per via di una generale riduzione della propensione al rischio mentre alcuni investitori prendono profitto dopo i recenti guadagni.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse europee hanno avuto un’apertura incerta questa mattina e sembra che l’ottimismo che ha pervaso i mercati di recente stia pian piano svanendo.
La propensione al rischio si è ridimensionata dopo che le speranze di un vaccino a breve sono state stroncate sul nascere dagli esperti che hanno espresso scetticismo sui risultati del test sui vaccini di Moderna.
Neanche Jerome Powell è riuscito a rassicurare i mercati: sebbene abbia detto che userà tutte le armi della Fed per sostenere l’economia americana, gli investitori hanno preso le sue parole per lo più come un segno di angoscia e impotenza. Ulteriori dettagli potrebbero tuttavia essere forniti più tardi dai i verbali della riunione del FOMC.
Gli investitori si concentreranno anche sul discorso di oggi del governatore della Banca d’Inghilterra, nonché sugli ultimi dati sugli stock di greggio negli Stati Uniti che potrebbero aumentare la volatilità delle azioni minerarie ed energetiche.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades