Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 17/02/2021

VALUTE

Il dollaro USA sta guadagnando terreno rispetto alle altre principali valute questo mercoledì. La forza del dollaro, vista ultimamente, deriva dalle aspettative di un forte rimbalzo dell’attività economica negli Stati Uniti, sostenuta dal programma di stimolo fiscale del presidente Biden, in combinazione con una politica monetaria accomodante della Fed. Questo scenario però, secondo alcuni, potrebbe portare a un aumento dell’inflazione al di sopra dei livelli ritenuti ottimali, per la prima volta in decenni. Lo spettro di un’inflazione elevata, sebbene sia solo una possibilità a questo punto, è stato sufficiente a diminuire l’attrattiva dei titoli di stato, portando a un aumento dei rendimenti e sostenendo la crescente domanda per il dollaro.  E’ probabile che il dollaro continui a rafforzarsi se i dati sulle vendite al dettaglio, che verranno pubblicati più tardi oggi, dovessero essere positivi.
Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

ORO

Il prezzo dell’oro sta soffrendo per via dell’aumento dei rendimenti dei bond statunitensi sino a livelli pre-crisi. Lo stimolo economico della Federal Reserve potrebbe spingere l’inflazione al rialzo, come evidenziato dal membro dell’ FOMC Bullard. Questo potrebbe significare rendimenti più elevati e un dollaro USA più forte, che non sono gli ingredienti migliori per un ulteriore rally del bene rifugio per eccellenza. Tecnicamente, il prezzo è sceso sotto i 1.800 $ e ora sta giocando pericolosamente con la zona di supporto di  1.785 / 1.790 $. Un netto calo al di sotto di questa soglia denoterebbe ulteriore debolezza e potrebbe spingere più trader a chiudere la loro posizione lunga sul lingotto.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse europee hanno aperto in ribasso questo mercoledì, proseguendo il declino di ieri. La propensione al rischio sta diminuendo questa settimana a causa delle crescenti preoccupazioni dovute al sell-off sul mercato obbligazionario che potrebbe intaccare il rally visto di recente sui mercati azionari. Inoltre, alcune valutazioni di mercato forse troppo generose registrate in alcuni settori, sono campanelli d’allarme che indicano un potenziale surriscaldamento del mercato azionario, dovuto all’euforia vista all’inizio di questo mese. Occhi puntati sugli Stati Uniti quest’oggi, dove si aspetta il rilascio dei verbali della riunione di gennaio dell’FOMC della Federal Reserve e dati sulle vendite al dettaglio previsti nel tardo pomeriggio. Gli investitori attendono inoltre un’altra serie di utili societari, tra i quali quelli di Kering, CapGemini e Beiersdorf AG. Tecnicamente parlando, la situazione a medio termine rimane rialzista poiché la maggior parte dei benchmark nella zona euro resta al di sopra del principale livello di supporto, all’interno di un movimento correttivo.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.