Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 14/04/2020

VALUTE

Una ripresa della propensione al rischio sta dominando i mercati questo martedì mattina, principalmente a causa del fatto che diversi paesi che stanno facendo ripartire le loro economie dopo un lungo periodo di blocco. L’ottimismo ha finora messo sotto pressione il dollaro USA: molti degli investitori che avevano cercato rifugio nella valuta americana stanno ora iniziando a reinvestire su attività legate al rischio. Questo movimento di nota anche con la ripresa delle valute legate alle materie prime: il dollaro canadese e quello australiano, così come la corona norvegese, sono tutti in rialzo contro il dollaro statunitense durante i primi scambi di martedì. Questo può essere interpretato come un segno che gli investitori sembrano vedere la luce alla fine del tunnel, con alcuni dei i paesi più colpiti dalla pandemia che si preparano a tornare al lavoro.
Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

 

ORO

Il prezzo dell’oro ha appena raggiunto un nuovo massimo di 7 anni mentre l’incertezza continua a dominare i mercati. Il superamento della soglia chiave di $ 1.700 rappresenta un altro segnale di forza del lingotto. Questa nuova manifestazione non sembra essere del tutto correlata a una rapida ripresa della propensione al rischio ma dipende soprattutto dall’enorme aumento del bilancio della Federal Reserve. Tecnicamente la tendenza rimane rialzista poiché gli investitori stanno cercando l’oro per la sua carenza, in particolare se confrontato con il dollaro, e come bene rifugio nel caso in cui ci sia un secondo movimento ribassista sui mercati azionari dopo il forte calo osservato all’inizio di quest’anno.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse europee sono in rialzo questo martedì, sulla scia dell’ottimismo registrato durante la sessione asiatica. La propensione al rischio e’ stata supportata dal rilascio di dati commerciali solidi in Cina, che hanno superato le aspettative, mentre l’appetito degli operatori è stato ulteriormente rafforzato dal minore numero di contagi di coronavirus in Cina. Gli investitori sono stati anche lieti di vedere numeri più bassi in altre regioni fortemente colpite come la Spagna, l’Italia e New York e persino una potenziale data per la fine del lockdown in Francia, che è stata annunciata ieri dal presidente Macron. Tuttavia, gli investitori ora entrano in quella che dovrebbe essere una stagione di utili societari molto incerta, a cominciare da grandi nomi finanziari come Goldman Sachs, Blackrock, Wells Fargo e JP Morgan Chase che pubblicano oggi i loro risultati Q1. Anche se i mercati hanno già dato per scontato un impatto significativo per le aziende, permangono incertezze sui passi che le aziende hanno intrapreso per mitigare gli effetti negativi del coronavirus sui loro risultati. Le grandi società diversificate, generalmente esposte a rischi maggiori rispetto ai titoli di compagnie piu’ piccole, rischiano probabilmente di subire il colpo piu’ duro, con numerosi tagli ai dividendi previsti in quasi tutti i settori. Information technology, healthcare e consumer sono i settori che stanno registrano le performance migliore sull’indice Euro Stoxx-50 quest’oggi mentre il CAC-40 si sta muovendo lateralmente, per via del fatto che gli investitori non sembrano sufficientemente rassicurati dalla potenziale data per la fine del blocco in Francia. Il mercato francese è attualmente scambiato sopra 4.500 punti ed è vicino alla sua maggiore resistenza appena sotto i 4.575 punti. Un superamento di questo livello potrebbe estendere la marcia sino a 4.680 punti-4.810 punti e 4.870 punti per estensione. Tuttavia, un calo al di sotto il suo supporto a breve termine a 4.475 punti riporterebbe il mercato sulla sua linea di tendenza ribassista verso 4.330 punti.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades