Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 10/11/2020

VALUTE

Quest’oggi notiamo un ritorno ad una certa normalità sul mercato valutario dopo l’euforia di ieri, in seguito all’annuncio che il vaccino della Pfizer ha un’efficacia del 90% nella prevenzione del COVID-19. Gli investitori erano già sotto l’incantesimo della propensione al rischio dopo l’esito delle elezioni americane; l’annuncio della svolta sul vaccino ha fornito un ulteriore impulso e ha spinto i prezzi dei beni percepiti come più rischiosi sino a livelli inaspettati. Tuttavia, c’è un fattore interessante da notare: nonostante la propensione al rischio, il dollaro statunitense, che ultimamente ha svolto il ruolo di bene rifugio, ha registrato rialzi rispetto alle altre valute, che è l’opposto di quello che fa normalmente quando ci sono buone notizie. La logica alla base di questa dinamica potrebbe essere che un vaccino prima del previsto ha il potenziale di fermare la pandemia durante la prima metà del 2021 e potrebbe mettere fine alla politica ultra accomodante della Fed.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

ORO

Il prezzo dell’oro è stato colpito ieri dalla notizia del rilascio quasi imminente di un vaccino contro il Covid-19. Gli investitori ora scommettono su una crisi più breve del previsto e su una soluzione della questione Covid-19 entro 12 mesi. I mercati hanno reagito con rialzi significativi in tutti i settori legati al rischio, mentre il prezzo del lingotto ha perso rapidamente circa 100 $. A quel punto però gli investitori sembrano essersi resi conto del fatto che la crisi non è ancora finita e le banche centrali saranno ancora costrette a stampare moneta, ed il lingotto è rimbalzato tornando nel range di trading laterale degli ultimi mesi, tra 1.850 $ e 2.070 $. Un netto calo al di sotto di 1.850 $ rappresenterebbe un segnale negativo, mentre il primo livello di resistenza sul grafico giornaliero sembra ancora essere posizionato a 1.930 $.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

PETROLIO

La festa non è ancora finita per il prezzo del petrolio. Il rialzo che era cominciato con la vittoria Joe Biden sta proseguendo grazie alla notizia del vaccino della Pfizer, che ha dato ulteriore impulso al barile. Gli investitori si aspettano che questo vaccino (forse seguito da altri prodotti da altre società farmaceutiche) possa fermare a breve la crisi economica derivante dalla pandemia, che è stata enormemente dannosa per la domanda di petrolio.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

BORSE EUROPEE

Le borse europee sono in rialzo questo martedì, così come i futures statunitensi e la maggior parte dei mercati asiatici, nonostante dati economici deludenti rilasciati dalla Cina. La propensione al rischio è tornata a dominare i mercati dopo i risultati incoraggianti sul vaccino contro il coronavirus sviluppato dalla Pfizer e anche grazie alla spinta che Joe Biden sta dando al congresso americano per raggiungere un accordo su ulteriori misure di stimolo. Nei prossimi giorni l’attenzione sarà sull’incontro, durante il forum della BCE giovedì e venerdì, tra rappresentanti delle banche centrali del Regno Unito, dell’Eurozona e degli Stati Uniti e i ministri delle finanze del gruppo G20. Tecnicamente parlando, la maggior parte dei benchmark europei ha superato resistenze importanti e ha sbloccato un ulteriore potenziale rialzista poiché gli investitori hanno cambiato la loro esposizione da difensiva ad aggressiva.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades