Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 09/03/2021

VALUTE

Dopo diverse sessioni in rosso, l’euro è salito di oltre lo 0,4% rispetto al dollaro durante le contrattazioni di martedì. Sebbene non vi siano sviluppi significativi che potrebbero spiegare questo cambio di direzione, si sospetta che il rally del dollaro, sostenuto per lo più da timori di un aumento dell’inflazione e dei rendimenti obbligazionari, possa aver iniziato ad esaurirsi. La forza dimostrata dalla valuta americana nelle ultime settimane potrebbe essere solo un balzo temporaneo, in un contesto ribassista per il biglietto verde.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

GREGGIO

Il prezzo del petrolio sta cercando di reagire dopo la doccia fredda di ieri. Il calo visto lunedì – dopo un buon inizio della settimana – sembra principalmente legato ad alcune prese di profitto dopo un rialzo lungo e probabilmente troppo rapido. Sarebbe quindi cruciale per il greggio mantenersi al di sopra del minimo raggiunto questa mattina, che ora rappresenta una zona di supporto.
Inoltre, potrebbe esserci qualche preoccupazione sulla forza della domanda se il prezzo continuasse a salire così velocemente. In questo scenario una pausa di consolidamento potrebbe essere salutare per il petrolio, che finora – nonostante il calo di ieri – mantiene intatto il trend rialzista degli ultimi mesi.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Apertura mista per le borse europee questo martedì. Il rialzo della borsa milanese è controbilanciato dal calo di Francoforte e Parigi. La volatilità permane quasi ovunque questa settimana e molti investitori continuano a scommettere su politiche sempre più accomodanti delle banche centrali, innescate da una maggiore crescita economica e dall’impatto della reflazione. Alcuni settori ipercomprati, come i titoli Tech sono sotto pressione. Molti stanno riducendo la loro esposizione a questo settore e riorientando il loro portafoglio verso settori percepiti come piu’ rischiosi, come dimostrato dal rialzo dei beni ciclici quali quelli energetici. Nel frattempo, ieri l’indice Stoxx-50 ha registrato un forte break-out rialzista dalla sua zona di consolidamento a breve termine, che ha aperto le porte al raggiungimento di massimi più alti, verso 3.795,0 punti e 3.835,0 punti per estensione. Quota 3.760,0 punti e la zona 3.730.0 punti / 3.743.0 punti dovrebbero essere viste invece come i principali livelli di supporto.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.