Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 08/04/2021

BORSE EUROPEE

Le borse europee sono per lo più in verde questo giovedì, grazie al nuovo impeto rialzista fornito dai verbali dell’ FOMC di ieri. La propensione al rischio degli investitori è di nuovo in aumento poiché i funzionari della Fed hanno sottolineato il loro tono accomodante, annunciando che il programma di acquisto di obbligazioni continuerà per “diverso tempo”. Inoltre, l’ottimismo è stato ulteriormente rafforzato da Janet Yellen, che ha confermato un piano di stimoli fiscali da 2.000 miliardi di dollari negli Stati Uniti, evidenziando la volontà sia dei membri del FOMC che dell’amministrazione statunitense di continuare a fare tutto il necessario per sostenere l’economia. Gli investitori hanno accolto con favore queste notizie, dopo che i timori di un aumento dell’inflazione sono stati minimizzati dall’ FOMC, che li ha qualificati come ottimismo sulla crescita da parte degli investitori. Questo ha senz’altro contribuito a supportare le borse quest’oggi.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

VALUTE

Il dollaro sta perdendo terreno rispetto alle altre valute principali durante i primi scambi di giovedì. La debolezza del biglietto verde segue la pubblicazione dei verbali di marzo della riunione dell’ FOMC della Federal Reserve, che ha riaffermato inequivocabilmente l’intenzione della banca centrale americana di mantenere la sua politica monetaria accomodante. Per diverse settimane i mercati valutari sono stati dominati da timori su un balzo dell’inflazione causato da un’improvvisa accelerazione dell’attività economica, che avrebbe costretto la Fed a cambiare la sua politica. Tuttavia, i funzionari della Fed hanno mostrato di essere dediti a supportare la ripresa economica degli Stati Uniti, anche se questo potrebbe causare un surriscaldamento temporaneo dell’economia; una posizione che potrebbe causare ulteriori perdite per il dollaro.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

GREGGIO

Nelle ultime due settimane il WTI si è spostato in una forchetta di trading laterale ma appare chiaro che la rincorsa dell’oro nero ha ormai perso slancio. Dopo mesi di rialzo, gli investitori sembrano dare ormai per scontato le aspettative di una ripresa dopo la crisi dello scorso anno. Per generare nuovi rally, gli investitori avranno dunque bisogno di nuovi fattori positivi per il prezzo del greggio. Probabilmente questi non arriveranno dall’OPEC+, che negli ultimi mesi ha già annunciato diversi tagli alla produzione. Per un nuovo balzo del prezzo avremmo invece bisogno di dati più solidi sulla ripresa economica, soprattutto nuovi segnali positivi dal lato della domanda. Da un punto di vista tecnico, la prima zona di supporto si colloca a 58,30 $ ed un supporto più significativo è tra i 57,20 $ e 57,50 $.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

 

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria. Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.