Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 07/07/2020

VALUTE

Il dollar index è in rialzo questo martedì, a seguito della pubblicazione di dati industriali tedeschi deludenti. Il biglietto verde sta ancora una volta svolgendo il suo ruolo di bene rifugio, guadagnando terreno ogni volta che cala la propensione al rischio, mentre l’euro cala. Dopo un calo del 17,5% ad aprile, ci si attendeva una forte ripresa della produzione industriale tedesca. Tuttavia, l’aumento dell’attività è stato solo del 7,8% ed ha frenato l’entusiasmo dei mercati ed il rialzo della moneta unica, dopo i progressi registrati lunedì.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

ORO

L’interesse degli investitori per il lingotto rimane forte e il prezzo si sta avvicinando al picco della scorsa settimana, il livello più alto visto negli ultimi 8 anni. L’oro è stato supportato dalla debolezza del dollaro americano. Una chiara rottura del prezzo spot sopra i $ 1,790 potrebbe fare spazio ad ulteriori rialzi e qualsiasi correzione significativa delle azioni potrebbe essere un altro elemento di supporto per il lingotto.
Se guardiamo i fondamentali, dobbiamo ricordare che questo movimento rialzista dell’oro è fortemente supportato dalla domanda del metallo giallo come investimento, mentre la gioielleria sta rallentando come probabilmente sta facendo anche il settore industriale. Inoltre, le banche centrali stanno ancora acquistando oro, ma ad un ritmo più lento rispetto agli ultimi anni.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Le borse europee sono in leggero calo questo martedì, in quella che prevediamo essere una pausa prima di un frenetico resto della settimana, con il rilascio di vari dati economici.
Gli investitori sono già stati sorpresi dai dati di produzione industriale tedesca deludenti di questa mattina e molti hanno colto l’occasione per prendere profitto dopo 6 sessioni in verde per le borse. Molti operatori stanno tornando a concentrarsi sui dati economici: attendono ora i numeri dell’EIA sulle scorte di greggio di mercoledì e i tanto attesi dati sul lavoro negli Stati Uniti giovedì, in attesa degli utili societari, durante i quali prevediamo picchi di volatilità. L’attuale consolidamento non sembra minacciare la tendenza rialzista e potrebbe essere qualificato come una ‘pausa temporanea’ in attesa di nuovi massimi.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades