Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 06/01/2021

VALUTE

Il dollaro USA sta perdendo terreno rispetto alle valute principali questo mercoledì. Il biglietto verde è di nuovo sotto pressione per via dei risultati del ballottaggio in Georgia per un posto al Senato americano che sembrano oscillare verso i due candidati democratici. Se il partito repubblicano dovesse perdere i due seggi, perderà anche la maggioranza del Senato e la capacità di bloccare sistematicamente i programmi di stimolo globale pianificati dal presidente eletto Joe Biden. In tale scenario, il calo del dollaro può essere interpretato come un segno che i mercati vedono un Senato controllato dai Democratici come più favorevole alla ripresa economica globale, che a sua volta spingerebbe gli investitori ad ulteriori vendite del dollaro per comprare invece asset di rischio.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

PETROLIO

Il prezzo del petrolio sta rimbalzando dopo le notizie provenienti dall’incontro dell’OPEC +. La vera sorpresa non è stata l’aumento della produzione di 75.000 barili, annunciato dal gruppo di paesi produttori di greggio, ma la decisione dell’Arabia Saudita di un taglio volontario di 1 milione di barili, che verrà messo in atto nei prossimi due mesi. I mercati hanno reagito mostrando entusiasmo per la decisione: il barile è balzato di circa il 5%, portando il prezzo del WTI vicino a quota $ 50. Quest’oggi il barile sta confermando la sua forza ed i prezzi rimangono vicini ai valori raggiunti ieri. Da un punto di vista tecnico, il prezzo ha raggiunto un nuovo massimo di 8 mesi, confermando il trend rialzista delle ultime settimane. Gli investitori stanno ancora scommettendo su ulteriori rialzi del barile in vista di un aumento della domanda una volta che verranno meno le restrizioni dovute al coronavirus.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

BORSE EUROPEE

Gli asset di rischio hanno registrato un leggero rialzo all’apertura del mercato questo martedì, nonostante i volumi più bassi, poiché il sentiment rimane sostenuto dalle speranze di ulteriori stimoli economici negli Stati Uniti. La maggior parte degli operatori di borsa ha accolto con favore la (prevista) vittoria dei candidati Democratici in Georgia, negli Stati Uniti, che garantirebbe la maggioranza del Senato al partito democratico. Gli investitori sperano che questa nuova ‘ondata blu’ possa portare ulteriori stimoli fiscali. Queste speranze stanno avendo un forte impatto sul sentiment del mercato e in particolare sugli asset ciclici poiché sempre più investitori stanno già cercando di posizionarsi per una ripresa economica ed un aumento dell’inflazione. Questo rinnovato appetito per questi settori potrebbe persino superare le performance del settore TECH, che ha registrato forti rialzi nel 2020. Timori di una bolla del settore tecnologico, potrebbero infatti spingere gli operatori a spostare i loro capitali su titoli ciclici, energetici e industriali, che dovrebbero registrare rialzi a medio termine se l’economia riuscisse a riprendersi dalla crisi generata dal Covid-19.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades