Analisi di Mercato

Analisi di mercato ActivTrades – 02/03/2021

VALUTE

Il dollaro USA continua a guadagnare terreno rispetto alle altre principali valute durante le prime negoziazioni di martedì. I guadagni rispetto all’euro sono particolarmente evidenti: il biglietto verde è in rialzo di quasi l’1,5% dall’inizio della sessione di venerdì. La combinazione di progressi dei programmi di vaccinazione anti-Covid, lo stimolo fiscale e politiche monetarie accomodanti promettono un’esplosione dell’attività economica all’indomani della pandemia. Questo sta spingendo gli investitori ad iniziare a valutare la prospettiva di una crescente inflazione e sta causando l’attuale svendita delle obbligazioni e il corrispondente aumento dei rendimenti. Uno dei motivi dietro la forte differenza tra la performance dell’euro e quella del dollaro risiede nella tolleranza delle rispettive banche centrali al declino del mercato obbligazionario in corso; mentre le figure senior della BCE hanno affermato che, se necessario, la banca interverrà sul mercato obbligazionario per prevenire un aumento prematuro dei costi di finanziamento, la Federal Reserve sembra, finora, aver poco da dire in materia, facendo spazio ad ulteriori guadagni in dollari.
Ricardo Evangelista – Analista Senior, ActivTrades

ORO

L’oro è in una zona pericolosa, con una lunga fila di minimi decrescenti, che stanno confermando il minore interesse degli investitori nel lingotto. La forza del dollaro sta aumentando la pressione ribassista sull’oro, un bene tradizionalmente correlato negativamente con il dollar index. Inoltre, il rimbalzo dei rendimenti visto la scorsa settimana è stato dannoso per l’oro poiché alcuni investitori hanno spostato parte del loro portafoglio di nuovo verso le obbligazioni. Lo scenario rimane debole, con una prima zona di supporto posizionata sul livello chiave di 1.700 $.
Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

BORSE EUROPEE

Le borse sono in rialzo questo martedì in Europa, nonostante una sessione di negoziazione ribassista sia per i titoli asiatici che per i futures statunitensi, a causa delle persistenti incertezze. Nonostante le oscillazioni dei prezzi viste di recente, la maggior parte dei mercati resta all’interno del proprio modello di consolidamento, correggendo la tendenza rialzista a lungo termine. Questa minore propensione al rischio da parte degli investitori potrebbe essere spiegata dal fatto che la ripresa economica è già stata ampiamente scontata, grazie all’ambiente estremamente accomodante fornito dalle banche centrali e dai vari governi. Ora, con la prospettiva di un aumento dell’inflazione, molti trader iniziano a pensare che la festa è quasi finita e che è ora di prendere profitto. Tuttavia, mentre il contesto macro e tecnico spiega l’attuale consolidamento del mercato, non dovrebbe invertire la tendenza a lungo termine poiché il principale fattore rialzista, ovvero la prospettiva di una situazione di ritorno alla normalità, rimane ben vivo. Tuttavia, a brevissimo termine, l’esistenza di nuove varianti del virus negli Stati Uniti e in Brasile potrebbe intaccare ulteriormente l’umore del mercato.
Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

 

 

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.
Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.