Data: 05/05/19 11:25:00 Type: CHF

E’ stata una settimana contrastata per l’indice Ftse Mib che ha tentato un nuovo allungo ma è rimasto al di sotto di una solida area di resistenza, costituita dai massimi raggiunti nel corso di queste ultime settimane. L’analisi quantitativa evidenzia un pericoloso rafforzamento della pressione ribassista, tipico dell’inizio di fasi distributive: soltanto il breakout della barriera posta in area 22.000-22.050 punti potrebbe pertanto fornire un nuovo segnale rialzista e aprire ulteriori spazi di crescita. Una correzione troverà invece un primo supporto grafico a quota 21.480-21.450 punti: pericolosa una discesa sotto quest’ultimo livello in quanto potrebbe innescare una flessione di una certa consistenza con target teorici a 21.220-21.200 prima, attorno a 21.080 poi e in area 20.950-20.920 in un secondo momento. Una discesa sotto i 20.900 punti aprirebbe poi nuovi spazi di caduta. Tra i titoli che hanno fornito interessanti segnali di forza segnaliamo Atlantia e UnipolSai. Il primo si è appoggiato al sostegno situato in area 22,65-22,60 euro ed è salito oltre i 24,30 euro. Il trend principale rimane positivo anche se il forte ipercomprato di breve termine può impedire un ulteriore spunto rialzista e alimentare una fisiologica pausa di consolidamento al di sopra del sostegno situato in area 23,50-23,40 euro. Da seguire anche l’andamento di UnipolSai: il superamento di 2,4750 può innescare un ulteriore allungo con un primo target in area 2,4950-2,50 e un secondo obiettivo attorno a 2,5250 euro. (Gianluca Defendi-gdefendi@class.it)

(MFIU – Milano Finanza Intelligence Unit)