ActivTrades News

Alcune funzionalità della piattaforma ActivTrader

All’interno della piattaforma ActivTrader, caratterizzata da una veste grafica accattivante e da una tecnologia all’avanguardia, sono disponibili diverse funzionalità particolarmente interessanti.

Il tool grafico Market Sentiment, ad esempio, consente di monitorare il posizionamento Long e Short (in percentuale) dei trader su ciascuna attività finanziaria. Ciò consente di conoscere quali sono le aspettative degli operatori e di poter individuare eventuali situazioni di eccesso che spesso si verificano alla fine di forti movimenti impulsivi e che spesso anticipano delle inversioni di tendenza.

Tra le funzionalità, utilizzate in particolare dai trader che lavorano a livello intraday, segnaliamo sia la possibilità di inviare ordini direttamente dal grafico dell’attività sulla quale si sta operando (cosiddetto Chart Trading) sia di utilizzare il Buy Again, che consente di replicare velocemente i trade di successo, sfruttando il trend di breve termine espresso dai prezzi.

Per poter seguire l’andamento dei diversi mercati finanziari, sempre più correlati tra di loro, è possibile poi sfruttare la modalità multigrafico che consente di visualizzare più finestre contemporaneamente, in ognuna delle quali è presente una determinata attività finanziaria (in una finestra, ad esempio, può essere collocato l’indice il Dax, in un’altra il cambio Euro/Dollaro e in altre due il Bund e l’oro).

 

All’interno della piattaforma ActivTrader sono anche presenti due diverse tipologie di trailing-stop:

– un primo trailing-stop che si sposta automaticamente quando il prezzo si allontana di una certa distanza, espressa in punti, dal livello d’entrata;
– un secondo trailing-stop, detto progressivo, che consente di impostare livelli aggiuntivi il cui raggiungimento provoca una modifica automatica della distanza del trailing-stop.

Nel primo caso, ad esempio, se ipotizziamo di entrare long su una certa attività finanziaria ad un prezzo di 5.50 e i prezzi dovessero salire del 3% (e quindi raggiungere 5.65) si può inserire un trailing-stop dell’1% (che quindi si attiverà soltanto se i prezzi dovessero tornare sotto 5.59).

Nel secondo caso, invece, si possono definire fino a 3 differenti livelli di prezzo raggiunti i quali il trailing-stop si modificherà automaticamente. Ad esempio:
1) inizialmente è possibile impostare un primo livello di trailing-stop che si attiva in modo identico al caso precedente, ad esempio di 0.20, che viene attivato dal momento di ingresso sul mercato (quindi se da 5.50 i prezzi salgono a 5.70 il trailing-stop si attiva e, se quest’ultimo è fissato a 0.10, verrà poi posto a 5.60);
2) è possibile poi aggiungere un secondo livello il cui raggiungimento modificherà lo step che attiva il trailing-stop. Ad esempio se i prezzi dovessero raggiungere il secondo livello (ad esempio 5.95), si può stabilire che il trailing-stop si alzi solo con una salita di 0.10 da parte dei prezzi. In questo caso, quindi, se il prezzo dovesse salire a 6.05 (5.95+0.10) il traling-stop (in questo caso fissato a 0.15) si alzerà a 5.90 (6.05-0.15); se il prezzo poi dovesse poi salire a 6.15 (6.05+0.10) il trailing-stop si alzerà a 6 (6.15-0.15) e così via.
3) è possibile impostare anche un terzo livello di trailing-stop e una nuova dimensione dello step di salita dei prezzi. Se, ad esempio, si stabilisce 6.30 come nuovo livello di prezzo e uno step di 0.05, quando i prezzi salgono a 6.35 (6.30+0.05) il traling-stop (fissato ad esempio a 0.07) si alza a 6.28 (6.35-0.07), poi se i prezzi salgono a 6.40 (6.35+0.05) il trailing-stop sale a 6.33 (6.40-0.07) e così via.